Reggio Calabria, Ieraci: “i Patti per il Sud sono una delusione”

Renzi e Falcomatà“La città metropolitana sta iniziando a muovere i suoi primi passi. Con la firma dei Patti per la Calabria e per la Città Metropolitana di Reggio Calabria prende forma il nuovo ente locale che a fine maggio sostituirà la Provincia. Ma la speranza per una possibile svolta  lascia subito spazio alla delusione. E’ quanto afferma in una nota il Presidente dell’ associazione Culturale “Nuovi Orizzonti per il Sud” Roberto Ieraci. Il governo ha stanziato 133 milioni di euro per la città metropolitana di Reggio Calabria. Di questi 15.200.00 milioni saranno  destinati alla Locride dal quale però sono stati esclusi 12 comuni. Non di certo si può parlare di strategia condivisa o unitaria. Ancora oggi non si riesce a ragionare come comunità, lasciando spazio a campanilismi vari che non fanno altro che danneggiare il territorio. Non so di chi sia la colpa. Se sia da attribuire all’inerzia degli amministratori o ad una burocrazia asfissiante. So solo che a pagare sono sempre i poveri cittadini. Anche il mio Comune, Portigliola, è rimasto escluso dal giro dei finanziamenti” scrive in una nota Roberto Ieraci,  Presidente Associazione Culturale ” Nuovi Orizzonti per il Sud”. Un Comune che – prosegue- ancora deve fare i conti con i danni   dell’ alluvione dell’ 1 e 2 novembre scorso  e dove la strada Provinciale 81 in località Samburi crollata per un senso di marcia rischia di isolare il piccolo centro cittadino nel silenzio più totale.  Se il mezzogiorno rappresenta il motore per il rilancio e la crescita del Paese è necessario adottare azioni mirate ed unitarie. E’ necessario un impegno collettivo a tutti i livelli con l’ adozione di un programma di rilancio economico ed occupazionale serio. A tutto questo si aggiunge una disoccupazione a doppia cifra, giovani in fuga in cerca di occupazione, sanità allo sbaraglio, corruzione allarmante, infrastrutture fatiscenti ed arretrate, politica disattenta ed assente, dove il problema spazzatura è all ordine del giorno e la depurazione inquina i nostri mari , quali sono i provvedimenti che la politica intende adottare? I nostri politici ed amministratori locali non hanno capito che hanno nelle loro mani il destino di intere generazioni. La loro disorganizzazione fa comodo a tutti i livelli, e chi pensa di badare al proprio “orticello” a discapito dell altro sbaglia alla grande, sopratutto in questo momento storico che a giorni sancirà l’ entrata in vigore effettiva della Città Metropolitana già spostata sull asso Reggio Centro. La Locride sta registrando un involuzione seria e preoccupante. Stiamo aspettando da troppo tempo politiche serie e concrete finalizzate al rilancio del territorio capaci di creare investimenti e generare sviluppo. L’ attuale giunta regionale ha disatteso le tante promesse fatte sotto campagna elettorale. Si parlava di piano per il lavoro , ma di lavoro non si è visto nemmeno l ombra se non un progetto mal gestito qual è stato Garanzia Giovani. E’ necessario l’ impegno di tutti e mi auguro che un segnale importante arrivi presto dai nostri Sindaci”, conclude.