Reggio Calabria: grande partecipazione per l’incontro sul “Bail-In bancario”

2016-05-17-PHOTO-00000692Grande interesse e partecipazione si è registrata, martedì scorso, all’incontro promosso a Reggio Calabria da Banca Generali sulla complessa tematica del “Bail-In bancario”, normativa entrata in vigore lo scorso 1 gennaio. L’incontro, moderato da  Alberto Melidona,   Private Financial Planner di Banca Generali e consulente finanziario con oltre 25 anni di esperienza professionale, è stato brillantemente condotto da Lorenzo Praiola, professionista del colosso elvetico di Ubs.

Il Bail-in è uno strumento di risoluzione delle crisi bancarie introdotto dal 1 gennaio 2016 con la Direttiva Europea 2014/59/UE, secondo la quale il salvataggio delle banche in difficoltà dovrà avvenire anche con il supporto dei creditori della banca stessa. Obiettivo del Bail-in è quello di ridurre al minimo l’impatto sulla casse dello Stato, e quindi sulla collettività, degli oneri derivanti da un’eventuale crisi bancaria, nel caso di eventuali salvataggi di istituti bancari in dissesto.

La discussione – dichiara Alberto Melidona – è partita dai principali punti di criticità di questo nuovo modo di intendere il rapporto banca/risparmiatore per arrivare ad illustrare, agli attenti partecipanti, gli accorgimenti più importanti attraverso il quale il risparmiatore può tutelarsi, meglio se assistito da un esperto del settore, diversificare e trovare soluzioni  efficienti per affrontare e governare questo cambiamento che risulta essere una vera e propria rivoluzione culturale che va a minare principi consolidati da lunghissimo tempo.