Reggio Calabria, è morto Tonio Licordari: addio a un decano dei giornalisti calabresi, esempio di passione e professionalità

Reggio Calabria piange Tonio Licordari, storico pilastro del giornalismo calabrese

tonio licordariE’ morto stamattina nella sua abitazione di Saline Joniche il giornalista Tonio Licordari: aveva 71 anni ed era un decano dei giornalisti calabresi. Ha dedicato a questa professione tutta la sua vita con amore, passione e professionalità, dalla sua Montebello a tutta la Calabria. In carriera è stato vice redattore capo della Gazzetta del Sud e per molti anni ha guidato la sede reggina da caposervizio della redazione di Reggio Calabria, fino al pensionamento del 1° gennaio 2012. Ma anche dopo quella data non ha mai smesso di esercitare la sua grande passione, scrivendo fino a ieri, poche ore prima del decesso provocato da una brutta malattia con cui ha combattuto a testa alta e con estrema dignità per molto tempo.

Licordari è stato anche caposervizio allo Sport per la Gazzetta del Sud, oltre che Presidente dell’USSI Calabria sin dalla sua fondazione avvenuta nel 1992. La sua perdita lascia un grande vuoto in tutta la comunità giornalistica calabrese: era infatti un giornalista libero, serio, professionale, equilibrato, di spessore e sempre entusiasta di svolgere un lavoro che amava e che esercitava con passione.

Al figlio Natalino, ai parenti e agli amici più stretti, le più sentite condoglianze da parte di tutta la Redazione di StrettoWeb.