Reggio Calabria, domani prende il via la “Settimana della Musica a Scuola”

istituto-comprensivo-Falcomatà-ArchiPrende il via, domani lunedì 16 maggio 2016, anche a Reggio Calabria la “Settimana della Musica a Scuola” organizzata dall’istituto comprensivo Falcomatà Archi, con un cartellone ricco di eventi, dai concerti degli alunni fino alla convegnistica. La “settimana della musica” è un appuntamento didattico musicale significativo a livello nazionale, organizzato dalla scuola reggina d’intesa con il MIUR e in sintonia con il  Comitato nazionale per l’apprendimento pratico della musica presieduto dall’On. Luigi Berlinguer che promuove l’evento in Italia fin dal 1999. Momenti centrali saranno il “Concerto di Fine Anno Scolastico”, degli alunni dei Corsi ad indirizzo musicale e dei Laboratori Linguistico-Espressivo-Musicale e il Concerto del Coro d’istituto, in calendario giovedì 19 maggio (ore 16,30) ospitato nell’Auditorium “Calipari “ del Consiglio Regionale della Calabria. E quindi, il seminario-convegno nazionale cui prenderà parte la professoressa Annalisa Spadolini che del MIUR è la Referente nazionale del D.M. 8/11 e delle attività formative musicali. In programma lunedì 23 maggio presso la scuola media Klearchos di Via Baglio Giunta ad Archi, si analizzerà il tema “La musica nell’ordinamento scolastico … quale futuro: formazione, orientamento e produzione”, dal d.M. 8/2011 alla legge 107/2015. – Livello di attuazione e prospettive”, e si approfondiranno le tematiche legate all’apprendimento pratico della musica dalla Scuola primaria all’alta formazione artistica, musicale e coreutica (afam), e le connesse politiche territoriali. “Da anni la musica come  linguaggio universale ­– dichiara la dirigente scolastica Serafina Corrado -, come capacità di sviluppo dell’intelligenza emotiva, come sapere e valore aggiunto  dei saperi è diventata per il nostro Istituto Comprensivo, un consolidato modus non solo discendi e vivendi, nella consapevolezza, che costituisca un fattore di crescita e sviluppo della società e dei suoi cittadini sul quale fare leva”.

La dottoressa Corrado afferma inoltre, che “la musica è senza tempo e senza età, il suo messaggio trascende gli uomini, i luoghi, la fisicità: muovendo da questo assunto ne discende la possibilità di  aprire, su di essa,  dibattiti, seminari di studio, conferenze , confronti da estendere al territorio in modo da renderla viva, fruibile, comprensibile ed apprezzabile in modo sempre più ampio e condiviso, studenti e famiglie, docenti e società civile”.   Primo   nella  provincia  di Reggio  Calabria  a   sperimentare  laboratori di  musica  corale e  strumentale  in modalità codificata, da Musica 2020 al più recente DM 8/2011, nel convincimento che  l’ambiente musicale sia  il più integrato ed affidabile  indicatore di apprendimento “permanente”, l’ic  Falcomatà Archi è l’unica scuola della Calabria attraverso il  Progetto “Musicando: la Scuola si ad…opera”, ad essere stata selezionata dal MIUR, insieme con altri 15 progetti in tutta Italia caratterizzati da innovazione ed eccellenza, a partecipare alle iniziative ministeriali volte a promuovere la cultura e l’educazione musicale nella scuola. Inoltre, fra i percorsi innovativi valutati positivamente dal MIUR, l’ic Falcomatà Archi per la Calabria e solo altre tre Istituzioni (i.c. Ricci di Rieti per il Lazio, Educandato S. Benedetto di Montagnana, per il Veneto, i.c. Pier Paolo Eramo di Parma, per l’Emilia Romagna), sono state individuate per collaborare  con il Comitato nazionale per l’Apprendimento Pratico della Musica, a “riscrivere” le Indicazioni Nazionali, con l’obiettivo di costruire una “didattica” più efficace ai tempi d’oggi dell’Educazione alla musica. Altro traguardo conseguito è la connotazione attribuita alla scuola diretta dalla dottoressa Serafina Corrado di  “Scuola Polo” con il compito di  agevolare gli scambi culturali e formativi sia a livello regionale che extra-regionale – occasione preziosa per diffondere il patrimonio musico-artistico-culturale di Reggio e della Calabria a tutti i livelli -, nel cui ambito si procederà alla creazione di una piattaforma digitale regionale e nazionale al fine di condividere e rendere fruibili via web i materiali prodotti nel corso delle attività programmate. Primo appuntamento della “Settimana della musica a scuola ” è per domani lunedì 16 maggio, inizio  ore 17,30,  presso la scuola media “Ibico-Pirandello” di Via Stradella Giuffrè, con le esercitazioni di ““Musica e nuove tecnologie” degli alunni della media guidati dal docente Pierluigi Romeo, cui seguirà la “Performance Corso di chitarra”, alunni terze classi scuola primaria Santa Caterina che hanno partecipato al Laboratorio di Strumento Musicale diretto dalla docente Rosalba La Mantia.

Martedì 17 maggio, inizio ore 17,30, presso la media “Ibico-Pirandello” si svolgerà la “Performance Corso di Violino, di Chitarra e di Flauto”, degli alunni delle classi terza, quarta e quinta della primaria Santa Caterina che hanno partecipato al Laboratorio di Strumento Musicale guidato dai docenti  Grazia Barillà, Daniele Siclari, e Renato Esposito. Mercoledì 18 maggio, inizio ore 17,30 la “settimana” si svolgerà presso la media Klearchos di Archi,  con il “Concerto di flauti dolci” degli alunni diretti dalla docente Milena Calarco, e la  “Performance Corso di violino e flauto”, degli alunni delle classi 3^ – 4^- 5^ della primaria di Archi che hanno partecipato al Laboratorio di Strumento Musicale diretto dai docenti Grazia Barillà e Renato Esposito. Dopo il concerto di giovedì all’Auditorium “Calipari”, i saggi finali si concluderanno venerdì 20 maggio, inizio ore 17,30, nella scuola media “Ibico Pirandello”, con la consegna degli attestati agli alunni partecipanti al corso “EIPASS Junior, le nuove tecnologie applicate alla didattica”, diretto dai docenti Anna Cannizzaro e Rita Aloi. Quindi, la “Performance corso di Pianoforte” degli alunni classi 3^-4^-5^ della primaria Santa Caterina che hanno partecipato al Laboratorio di Strumento Musicale diretto dalla docente Anna Cannizzaro.

Programma Settimana della musica ic Falcomatà Archi