Reggio Calabria: conclusa la XIV edizione del premio internazionale “Marco e Alberto Ippolito”

Gruppo RegioneSi è conclusa la XIV edizione del Premio internazionale “Marco & Alberto Ippolito – Katya Pangallo: regalaci un sorriso” con la premiazione di personalità eccellenti, il conferimento del Premio “Amicizia” e la presenza di studenti provenienti da varie città italiane Italia (Brindisi, Catania, Cisternino, Rosarno, Velletri e Villa San Giovanni) e da diversi paesi quali Canada, Bulgaria, Francia, Germania, Grecia, Portogallo, Polonia, Repubblica Ceca, Romania e Svezia.
La manifestazione, grazie anche al sostegno dall’amministrazione comunale di Villa San Giovanni, è andata al di là di ogni più lusinghiero successo. Le attività sono iniziate nel liceo scientifico “Raffaele Piria” di Rosarno con l’introduzione del dirigente scolastico Mariarosaria Russo, le relazioni del professor Franco Cleopadre sul tema “Emigrazione e mondo del lavoro” e di Giovanni Fortugno, responsabile del servizio Immigrazione della comunità “Papa Giovanni XXIII”. Le conclusioni sono state tratte dal professor Vasile Nicoara dell’Università di Costanza (Romania) e dalla professoressa Natina Cristiano, responsabile per i rapporti internazionali della Fnism (Federazione nazionale insegnanti).
Nel salone dell’amministrazione provinciale di Reggio sono stati proclamati e premiati gli studenti e le scuole per le varie sezioni. Un momento particolarmente toccante è stato vissuto con la consegna da parte del giovane Giuseppe Marino, del Premio intitolato alla madre, alla vincitrice della sezione “Katya Pangallo: regalaci un sorriso”. A seguire, a Villa San Giovanni, l’inaugurazione della mostra fotografica e la presentazione e proiezione delle proposte delle scuole da parte del professor Cleopadre, sul tema “La consulta giovanile per crescere insieme”. Il documento finale si è avvalso del contributo della tavola rotonda coordinata dal professor Alessandro Crescenza del liceo polivalente “Don Quirico Ponzi” di Cisternino (Brindisi) e le conclusioni del preside Silvano Marseglia, presidente dell’Aede (Associazione europea degli insegnanti). A conclusione, nella sala “Federica Monteleone” del Consiglio regionale, l’orchestra dell’Istituto “Piria-Vizzone” di Rosarno e San Ferdinando, ha dato il benvenuto alle personalità eccellenti, ovvero Caroline Noirot, presidente della casa editrice Les Belles Lettres (Parigi), Bruna Ingrao economista, già docente dell’Università “La Sapienza” di Roma, Silvano Marseglia, componente di diverse commissioni di studio e ricerca del Miur oltre che del Parlamento europeo e del Consiglio d’Europa e Sandra Savaglio, astrofisica calabrese, alla quale il Times ha dedicato una copertina come simbolo degli scienziati europei. Il Premio “Amicizia” è stato conferito a don Antonio Mazzi per le sue iniziative a favore dei tossicodipendenti. Nel ringraziare per il riconoscimento, il prelato ha rivolto l’invito, al senatore Nico D’Ascola, presidente della seconda commissione Giustizia del Senato e al magistrato Franco Mollace, per sollecitare la chiusura delle carceri minorili, in quanto diseducative e non solo punitive. A conclusione dei lavori D’Ascola ha ricordato la figura del di Pasquale Ippolito, magistrato e presidente del Premio, recentemente scomparso. Nel corso dei lavori, con il coordinamento del professor Leonardo Pangallo, si sono svolte l’escursione a Scilla e la visita al Museo della Magna Grecia di Reggio Calabria. Interessante anche la visita al Palazzo della Cultura “Pasquino Crupi”, recentemente inaugurato, per ammirare le opere di artisti reggini e di grandi firme quali, fra gli altri, Guttuso, Dalì e De Chirico.

QUESTI I VINCITORI DELLA XIV EDIZIONE DEL PREMIO:
POESIA: Aurelio Nocca (Velletri)
RACCONTI: Alexander Zadruzny (Svezia)
FOTOGRAFIA: Giada Placanica (Reggio Calabria)
KATYA PANGALLO, REGALACI UN SORRISO: Ex aequo Olavo Rodriguez, (Portogallo), Giada Garofalo (Velletri)
RICERCA SOCIOLOGICA: Colegium National “Mircea cel Batran”- Costanza (Romania).