Reggio Calabria, all’Accademia di Belle Arti una giornata per gli artigiani grecanici

La Provincia dedica una giornata agli artigiani della tradizione grecanica presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria 

Locandina artigiani accademia RCGiovedì 26 Maggio, alle ore 16:30, l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, ospiterà gli artigiani del reggino che lavorano nell’ambito del recupero della tradizione greco-calabra. L’evento conclude il ciclo di incontri organizzati dall’Associazione Culturale Quo Vadis, nell’ambito del progetto “Conoscere per Tutelare”, promosso dall’Assessorato alle Minoranze Linguistiche della Provincia di Reggio Calabria. L’incontro, frutto di un lungo lavoro, sostenuto dal Dott. Mario Candido, Assessore alle Minoranze Linguistiche, è incentrato a valorizzare le figure professionali che operano nel territorio, ispirandosi alle radici culturali del passato. Si tratta di un laborioso studio sulle peculiarità dell’artigianato tradizionale, confluite in una guida che servirà a divulgare questo interessante aspetto del nostro territorio, incentivando le più interessanti personalità che operano nel settore, tramandando sapere, tecniche e simbologie ancestrali. L’evento sarà occasione per apprezzare presso l’Accademia di Belle Arti il prodotto e la sapienza di maestri artigiani che la Provincia di Reggio Calabria vuole valorizzare al meglio, inserendoli al centro dei circuiti turistici nell’Area Grecanica. Entrare a contatto con gli artigiani locali, sostiene il Dott.re Mario Candido, Assessore alle Minoranze Linguistiche della Provincia di Reggio Calabria, è oggi da considerare un’esperienza esclusiva per quanti non conoscono l’Aspromonte greco. Dal sapiente operato delle loro mani il turista riesce a cogliere uno spaccato autentico della tradizione greco-calabra. Proprio questo alto valore culturale ci ha spinto ad organizzare l’evento all’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, dove, grazie alla collaborazione della Direttrice Maria Daniela Maisano si darà luce all’eccezionale lavoro dei nostri artigiani. Sarà la stessa Direttrice ad aprire i lavori del convegno che vede partecipi il Dott. Mario Candido, Assessore alle Minoranze Linguistiche della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Raffa, Presidente della Provincia di Reggio Calabria, Giuseppe Bombino Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte. Seguiranno gli interventi dell’antropologa romana, Patrizia Giancotti, della docente di Storia dell’arte A.BB.AA. di Reggio Calabria, Maria Antonietta Mamone e del fotografo Enzo Galluccio. L’evento prevede la partecipazione diretta dei maestri artigiani: Nicola Tripodi, del laboratorio Technè contemporary art, di Marco e Davide Bellocco, Bergarte, degli iconografi Francesca Geria, Letizia di Lorenzo, Serghej Tikhonov; dei liutai Filippo Zindato, Francesco Siviglia, della cooperativa Grecale di Bagaladi, Fabrizio Romeno, Marcello Manti, degli artigiani delle Botteghe di Pentedattilo, di Roccaforte del Greco e Gallicianò, e poi ancora di Enzio Peppe Pratico, Antonella Condemi, delle tessitrici dell’Ass.Culturale “To Argalio” di Bova Marina, il laboratorio del vetro Antica Bova e di Antonino Principato, uno degli ultimi fabbri dell’Area Grecanica.