Reggio Calabria, al Piria la consegna delle “magliette e dei fischietti rossi” del corso MIP Salvamento [FOTO]

Sei ragazzi dell’istituto Piria di Reggio Calabria hanno preso parte questo pomeriggio a una cerimonia di consegna di magliette e fischietti in conclusione del corso da loro sostenuto MIP Salvamento

Mip Salvamento Fin63E’ un momento importante per lo sport reggino e calabrese, perché la Federazione Italiana Nuoto per il Salvamento parla di sport ma anche di legalità“: con queste parole la prof.ssa Tiziana Filocamo, fiduciario di zona FIN salvamento, ha aperto la cerimonia in chiusura del corso per i brevetti MIP Salvamento a cui hanno partecipato sei studenti dell’istituto Raffaele Piria di Reggio Calabria. Durante i suoi saluti il prof. Ugo Neri, dirigente dell’istituto, ha spiegato come il Consiglio fosse incuriosito dalla proposta avanzata dai genitori di impegnare i ragazzi nel corso MIP Salvamento, il cui obiettivo è formare i giovani alla professione di assistenti bagnanti.
Alla base del corso, oltre alla preparazione fisica e di primo soccorso, l’educazione al rispetto dell’ambiente e delle regole del mare troppo spesso ignorate, come hanno sottolineato in particolare modo l’assessore provinciale alla Cultura e alla Legalità dott. Eduardo Lamberti Castronuovo e il Capitano di Fregata Filippo Parisi, Capo Servizio Operazioni per la Calabria, in rappresentanza della Direzione Marittima regionale. Ha affermato il dott. Lamberti: “Alcune situazioni in mare sono incontrollabili. Una certa educazione all’utilizzo del mare e dei corpi galleggianti è un fatto che si dovrebbe insegnare nelle scuole: impariamo ad amare il mare e a rispettarlo” e ha proseguito, rivolto ai ragazzi: “Non siete ancora arrivati: con questo corso avete fatto tanta esperienza. Dovete essere sempre sicuri di quello che fate, intervenire con sicurezza, cercare sempre la presenza di un medico, ma già il vostro primo soccorso è fondamentale”. Il Capitano Parisi ha ripreso le parole dell’assessore sottolineando la grande mano d’aiuto che gli assistenti bagnanti danno anche alla Capitaneria di Porto: “Mi è capitato di gestire dei soccorsi in mare che sono andati a buon fine grazie alla presenza di assistenti bagnanti e alla loro professionalità, un ruolo fondamentale di supporto per chi è coinvolto negli incidenti ma anche per chi ha il compito di prestare soccorso“.
Presenti alla cerimonia anche la dott.ssa Valentina Colella in rappresentanza del MIUR e il delegato regionale della FIP Salvamento Agostino Orlando.