Reggio Calabria, 8 milioni di euro per il “Contratto di fiume” nell’area Grecanica

soldiLa notizia dello stanziamento di circa 8 Milioni di euro per il progetto “Greenways”, nell’ambito dei finanziamenti per la “Città Metropolitana”, rappresenta il primo, importante traguardo raggiunto grazie all’intuizione avuta dal Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte e dai Sindaci dei Comuni dell’Area Grecanica che hanno avviato il “Contratto di Fiume” per i bacini idrografici Tuccio, Amendolea e Palizzi.

Il “Contratto di Fiume”, proposto dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, è uno strumento di programmazione strategica e negoziata che persegue la tutela, la corretta gestione delle risorse idriche e la valorizzazione dei territori fluviali, unitamente al loro sviluppo, per il quale l’Ente Parco ha già investito importanti risorse economiche per la fase di start-up. Si sta creando – precisano i Sindaci – un sistema di regole in cui i criteri di utilità pubblica, rendimento economico, valore sociale, sostenibilità ambientale intervengono in modo prioritario nella ricerca di soluzioni efficaci per la riqualificazione dei bacini fluviali dell’area Grecanica. Il tutto legato ad un progetto di carattere identitario e culturale.

Con il Contratto di Fiume – continuano gli amministratori –  verrà impressa una forza aggregatrice capace unire più Enti nella costruzione di azioni di sistema che elevano gli interventi alla più alta dimensione di area vasta, alla quale il Sindaco della Città di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà e il Presidente dell’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte, Giuseppe Bombino, stanno riservando particolare attenzione ed impegno per la sua migliore pianificazione.

Infatti ai comuni di Bagaladi, Bova, Condofuri (Comune capofila), Roccaforte del Greco, Roghudi e San Lorenzo con cui è stato originariamente avviato tale processo, è stato possibile aggregare anche Bova Marina, Montebello Ionico, Melito Porto Salvo, Palizzi, Staiti: è stato dunque costituito un “distretto territoriale” che copre il comprensorio dell’Area Grecanica, coinvolgendo i binari fluviali dei principali corsi d’acqua e 11 comuni, per formare il “Contratto dei Contratti di Fiume”.

Sarà dovere di tutti gli attori preposti, adesso, saper utilizzare e valorizzare le risorse stanziate dal Governo.

I SINDACI DI:

Bagaladi  – Santo Monorchio
Bova – Santo Casile
Bova Marina – Vincenzo Crupi
Condofuri – Salvatore Mafrici
Montebello Ionico – Ugo Suraci
Roccaforte del Greco – Domenico Penna
Roghudi – Agostino Zavettieri
Melito Porto Salvo – Giuseppe Meduri
Palizzi – Walter Scerbo
San Lorenzo – Bernardo Russo
Staiti – Antonio Principato