Reggio Calabria, 32° Mediterranean Cup: già fervono i preparativi

ImmagineA quasi cinque mesi dalla 32° edizione della Mediterranean Cup , già fervono i preparativi  in casa del Circolo Velico Reggio  per l’allestimento della regata internazionale.  Una attenzione  giustificata dal prestigioso  e se vogliamo anche dal target  qualitativo che lo staff del Velico ha ormai raggiunto nel corso di tanti anni di esperienze  e continui confronti sui più prestigiosi ambiti velisti. Dal 31 Ottobre al 2 Novembre Reggio Calabria sarà nuovamente al centro del Mediterraneo, l’area metropolitana reggina sarà la capitale della vela giovanile internazionale, aprendo le porte a centinaia di sportivi in un periodo climatico fuori dalla tradizionale stagione estiva. Per promuovere l’evento e il territorio nei prossimi mesi saranno organizzati diversi appuntamenti con la collaborazione delle scuole, delle istituzioni e delle realtà sportive associative della Regione Calabria.  Con l’occasione sarà organizzata una vetrina di tutte le bellezze architettoniche e museali, utilizzando la riapertura del Museo della Magna Grecia, attrazione culturale unica al mondo, e la  valorizzazione  della cultura  gastronomica. Quest’anno, il Comitato organizzatore si avvale dell’OPTI TEAM,  la squadra agonistica  del Circolo Velico, con un programma di scambi con esperienze agonistiche internazionali. Nel mese di Giugno il Team del Circolo Velico, costituito da ben otto Optimist, sarà prima in Ungheria sul lago Balaton  e successivamente in Grecia. Il Team con il coach  croato Finderle  ha già intrapreso una serie di contatti che porteranno per la prima volta alla 32° edizione della Mediterranean Cup  nazioni come l’Austria, l’Ungheria e la Turchia. Sono  da valutare positivamente la preiscrizione della nazionale maltese  , il “clinic” organizzato dal tecnico sloveno Maurizio Bencic nei giorni 30 e 31 Ottobre  e la partecipazione del Gruppo Nazionale Agonistico Italiano dell’AICO. Nell’arco di ben trentadue edizioni sono approdati a Reggio alla Mediterranean Cup  velisti provenienti dalla Tunisia, dalla Iugoslavia, dalla Bielorussia,dalla Grecia, da Malta , dalla Slovenia e dalla Finlandia. L’albo d’oro è uno dei più prestigiosi e i nomi che riecheggiano li troviamo alle Olimpiadi  dove si contendono  il podio per  i rispettivi Paesi. Quest’anno la regata, per la  partecipazione, si dovrà disputare al Lido Comunale e si inquadra in una valorizzazione dell’ambiente e dello  sviluppo economico sostenibile  . Perché questo accada, è necessario costruire e sviluppare servizi atti a migliorare la qualità della vita per la popolazione residente e predisporre interventi culturali finalizzati a far scoprire e fruire le potenzialità dei nostri luoghi al maggior numero di potenziali utenti. La sensibilità di operatori turistici ha già scaturito un richiamo    di tutto rispetto: sarà messa in palio una imbarcazione Optimist tra tutti partecipanti alla 32° Edizione della Mediterranean Cup. Altre iniziative sono previste nell’intento di valorizzare la Calabria, la città di Reggio,  il suo territorio  ed in particolare il mare.