Referemdum costituzionale, Rosanna Scopelliti: “a Reggio Calabria il comitato per il sì lavora da settimane”

Rosanna_Scopelliti_Intervista_Candidata_Pdl_01“Il Comitato di Reggio Calabria e provincia per Sì al referendum, che ho contribuito a fondare, lavora da settimane per informare e coinvolgere i cittadini che vogliono mettersi in gioco e dire la propria sulle scelte che riguardano loro e il futuro del Paese. Non a caso il comitato che abbiamo presentato lo scorso 2 aprile è presieduto da un giovanissimo, Francesco Catania, al quale rinnovo il ringraziamento per il suo impegno. Il Sì è un grande atto di responsabilità e di entusiasmo in una regione che lamenta da anni la mancanza di coinvolgimento ed è giustamente stanca di subire scelte “calate dall’alto”. Significa ad esempio velocizzare l’approvazione delle leggi, abbattere i costi della politica, essere più vicini ai territori rendendoli protagonisti e mettere il nostro Paese al pari degli altri in Europa, dove è pressoché estinto il bicameralismo paritario”, scrive in una nota la parlamentare Rosanna Scopelliti. “È una scommessa -prosegue- che dobbiamo vincere non perché sosteniamo il governo, ma perché sappiamo che la squadra che deve vincere è quella che vuole il cambiamento. NCD lo sa e si impegna per il Sì, auspico che anche gli altri moderati abbandonino al loro destino gli estremismi tardo leghisti e pseudo lepenisti di Salvini e Meloni. A Roma Berlusconi ha finalmente capito che avevamo ragione noi nel sostenere l’ottima candidatura di Alfio Marchini, spero ci segua anche nel dire Sì alle riforme. Anche sul referendum gli amici di Forza Italia ci ripensino e si uniscano alla nostra battaglia. Non ci si può dire moderati a giorni alterni: gli elettori questo lo capiscono. L’Italia che dice sì al futuro voterà Sì al referendum di ottobre e chi si candida a rappresentarla non può deluderla. Non avrebbe senso per NCD immaginare nuove alleanze politiche con chi dice no alle riforme”, conclude.