Presentazione a Cirella di Platì, per il candidato sindaco della lista civica Liberi di Ricominciare

cirella 21 maggio 2016 1 “Nessuno può fermare la voglia di cambiamento, noi – a differenza i altri – non abbiamo improvvisato una campagna elettorale dell’ultima ora, ma già da tempo siamo presenti in questo territorio, mentre altri soggetti “non politici” non riescono neppure a capire che l’attività politica non si eredita, ma si sviluppa grazie all’apporto sinergico con le idee e le istanze dettate dai Cittadini e dai territori”. Così Paolo Ferrara ha infiammato la folta platea presente alla manifestazione di Liberi di Ricominciare tenutasi presso la Piazza della Chiesa Matrice di Cirella di Platì ieri sera 21 Maggio alle ore 21:00. Tra i presenti il Candidato a Sindaco Rosario Sergi ed i Candidati a Consigliere Comunale, che esprimono lodevole il percorso tracciato da Liberi di Ricominciare, invidiabile da tutti i partiti, e dall’infaticabile presidente, Paolo Ferrara, di certo oggi considerato non più un semplice movimento, ma una solida realtà. L’idea di costituire un Consorzio per la tutela e la commercializzazione del Pane di Platì e di tutte le altre numerose specialità alimentari prodotte nel territorio da imprese leader nel settore agroalimentare, può rappresentare, secondo la Lista Liberi di Ricominciare Sergi Sindaco, un volano per lo sviluppo economico del nostro Comune, aumentandone il livello occupazionale del Settore, in sinergia con l’incentivazione dell’imprenditoria giovanile e grazie all’ausilio del nuovo PSR i cui bandi sono prossimi alla pubblicazione. Un Progetto che, attuato con competenza e serietà, ha già visto trasformare il volto di alcuni Comuni calabresi, oggi considerati al top in termini di livello occupazionale e noi a Platì vogliamo incrementare la produzione “esportando” l’eccellenza.

La lista ha rivendicato l’applicazione dell’art. 27 della Costituzione Italiana che sancisce che la responsabilità penale è personale, la Magistratura e gli Organi Inquirenti debbono perseguire i reati, con l’accortezza di non fare di tutta l’erba un fascio ed evitare che attraverso gli Organi di Stampa si possa cadere nella tentazione di perseguitare UNA Cittadina Intera composta dalla stragande maggiorenza dei Cittadini che con il lavoro provvedono al mantenimento dignitoso della propria famiglia. Sotto il profilo del decoro urbano non basta la pur necessaria capacità di migliorare sul versante dell’azione amministrativa. Ma serve, anche, un’incisiva azione volta a diffondere una cultura e un’educazione civica tra i cittadini. Paolo Ferrara ha concluso: “È semplice far promesse pre-elettorali, ancor di più annunciare future riqualificazioni visto l’elevato degrado in cui riversa la nostra città, il difficile è dopo nel mantenere gli impegni presi. Di una cosa siamo certi: il tempo è galantuomo, noi oggi siamo qui, non ha fare promesse ma a garantire il nostro impegno per la ripartenza di questo nostro amato territorio che deve essere libero di ricominciare“. Oggi per l’ennesima volta siamo tornati e ritorneremo ancora a Cirella, perché “Liberi di Ricominciare Sergi Sindaco” ha preso un impegno con i cittadini che, assicuro, porteremo a compimento nel migliore dei modi. Conclude i Lavori il Candidato a Sindaco Rosario Sergi che esprime grande soddisfazione per il ritorno alla Democrazia dopo tanti anni a Platì auspicando una grande partecipazione dell’elettorato che porà legittimare attraverso l’espressione del proprio voto la guida amministrativa di Platì per i prossimi cinque anni. L’apertura e la chiusura dei lavori sono state allietate dal sottofondo dell’Inno di Mameli per sottolinerare il senso di appartenenza alla Repubblica Italiana anche di questo lembo di Territorio