Passo in avanti verso il progetto esecutivo del nuovo Ospedale di Reggio Calabria

riunione per nuovo ospedale

Passo in avanti decisivo per la definizione delle proprietà dei terreni sui quali è prevista la nascita del nuovo ospedale nella zona sud di Reggio Calabria. A darne notizia è il Sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà a margine dell’incontro romano con i vertici dell’Agenzia del Demanio, rappresentata nell’occasione dal Direttore Nazionale Roberto Reggi, alla presenza del Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Reggio Calabria Frank Benedetto e del sub commissario per la sanità calabrese Andrea Urbani. L’accordo raggiunto, grazie alla massima sinergia riscontrata da tutti i rappresentanti istituzionali coinvolti nel processo, consente uno scambio incrociato di proprietà tra l’Amministrazione Comunale e l’Agenzia del Demanio. Sulle aree individuate il Comune aveva già certificato la destinazione d’uso a scopi sanitari, nell’ambito del redigendo Piano Strutturale Comunale, con una delibera di Giunta varata qualche settimana fa. Il via libera definitivo dall’Agenzia del Demanio consentirà la stesura del progetto esecutivo del nuovo ospedale la cui realizzazione a questo punto si avvicina sempre di più. ”La riunione tenuta con i vertici nazionali dell’Agenzia del Demanio e con l’Azienda Ospedaliera reggina è un ottimo auspicio per l’imminente futuro - ha dichiarato il Sindaco Falcomatà al termine dell’incontro - ritengo sia da sottolineare la grande sinergia che si è determinata tra gli Enti coinvolti nel processo che a questo punto, procede in maniera spedita verso la fase di progettazione esecutiva necessaria al finanziamento ed alla successiva realizzazione di questa grande opera pubblica.

Il nuovo Ospedale sarà un centriunione per nuovo ospedale 2ro d’eccellenza che costituirà un nuovo importantissimo polo per il comparto sanitario cittadino e non solo. Nulla era scontato, ma grazie alla nuova credibilità acquistata dalla nostra Città sul piano nazionale oggi possiamo guardare con fiducia al futuro del nostro nuovo ospedale”. “Si tratta di un grande risultato per la nostra Città Metropolitana – ha aggiunto il Direttore dell’Azienda Ospedaliera Frank Benedetto – il Presidio “Riuniti” dell’Azienda Ospedaliera “Bianchi Melacrino Morelli”, unico HUB dell’area Sud, è una struttura la cui realizzazione risale a molti decenni or sono, quando i canoni ed i criteri della medicina e dell’assistenza in regime di ricovero erano decisamente lontani da quelli moderni. La realizzazione del nuovo ospedale metropolitano della città di Reggio Calabria, nella zona centro-sud della città, rappresenterà una pietra miliare per la sanità pubblica reggina con una dotazione organica di 600 posti letto. La provvisoria immissione dell’Azienda Ospedaliera nel possesso dei terreni e dei manufatti sui quali dovrà insistere il nuovo Ospedale, consentirà di beneficiare di importanti finanziamenti pubblici destinati alla realizzazione di una importante struttura ospedaliera, moderna, in linea con gli attuali criteri e i canoni della medicina e dell’assistenza, al servizio dei cittadini. La prossima sfida, a breve termine, è quella del completamento dei padiglioni destinati alla oncologia ed ematologia, settori sanitari che attendono da anni un’adeguata collocazione strutturale. E’, pertanto, indispensabile – ha concluso Benedetto – proseguire in questa azione congiunta, nella ferma convinzione che esistano tutti i presupposti affinché Reggio Calabria, con un nuovo Ospedale, possa offrire un adeguato sistema di assistenza medica, degno di una città metropolitana”.