‘Ndrangheta, maxi operazione “Fata Morgana”: scarcerato l’avvocato Antonio Marra

Strage via Palestro: parti civili istituzioni e familiariIl giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Barcellona Pozzo di Gottoha ordinato la scarcerazione dell’avvocato Antonio Marra, fermato due giorni fa insieme ad altre sei persone nell’inchiesta “Fata Morgana”. Al penalista, il gip ha annullato l’ipotesi associativa mentre ha confermato quella di intestazione fittizia di beni.  L’uomo era stato fermatomartedì insieme a Natale Saraceno, Emilio Angelo Frascati, Nuccio Idone,  Domenico Marcianò, Giuseppe Chirico e all’avvocato Paolo Romeo perchè accusati di associazione mafiosa, a vario titolo, intestazione fittizia di beni, concorso esterno in associazione mafiosa e di fare parte di un’associazione segreta tesa a condizionare gli investimenti, come nel caso del centro commerciale di Villa San Giovanni “La perla dello Stretto”. Nel pomeriggio, i pubblici ministeri titolari delle indagini, ed i gip Barbara Bennato e Domenico Santoro hanno partecipato agli interrogatori di garanzia di Saraceno, Frascati, Idone, Marciano’, Chirico e Romeo, i quali hanno risposto alle domande poste dagli inquirenti.