Messina, tutto pronto per l’arrivo della nave scuola Amerigo Vespucci

Il prossimo 1 giugno la nave scuola Amerigo Vespucci attraccherà al porto di Messina dove rimarrà fino al 3 giugno. Durante la permanenza, tantissime le iniziative proposte

ANGELO ORSI LaPresse

ANGELO ORSI LaPresse

Ancora pochi giorni di attesa per l’arrivo della nave scuola Amerigo Vespucci al Porto di Messina, in occasione dell’ottava tappa della Campagna Navale organizzata in occasione dell’85esio anniversario dal varo della nave.
L’attracco è previsto per le 11 alla Banchina Marconi sulla quale saranno allestiti stand promozionali della Marina Militare, Roma2024, Federazione Italiana Vela, WWF Italia e Società Italiana Cani da Salvamento; subito dopo le manovre il comandante Curzio Pacifici terrà una conferenza stampa in presenza delle autorità locali per illustrare il programma della sosta. Tra le iniziative previste, l’inaugurazione della mostra al Museo Interdisciplinare Regionale di Messina ”Il Ritratto Trivulzio di Antonello un atteso rientro”, due seminari a tema ambientale ”Erosione costiera e portualità” giorno 1 giugno organizzato dal WWF con l’Università di Messina, l’Unione Nazionale dei Cantieri e delle Industrie Nautiche (Ucina) e Legambiente; ”Mare mostro: un mare di plastica?” il 2 giugno a cura di Marevivo in collaborazione con l’Universita’ degli Studi Aldo Moro di Bari, Consiglio Nazionale Ricerche (Cnr) e Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Scienze del Mare (Conisma).
La nave scuola Amerigo Vespucci sarà a Messina fino al 3 giugno: per tutta la durata della sosta sarà aperta alle visite, inoltre a bordo sarà possibile ammirare una mostra fotografica sulla Grande Guerra allestita a cura dell’Ufficio Storico della Marina Militare, e una mostra fotografica allestita da Marevivo, con il supporto del CoNISMa, sulla campagna di informazione e sensibilizzazione sull’impatto della plastica in mare.