Messina, lo sbarco del Primo Maggio: 250 migranti approdano al porto

Ieri l’arrivo degli ultimi migranti recuperati nel Canale di Sicilia: fra loro 19 donne e 22 bambini. Ad attenderli la macchina dell’accoglienza guidata dalla Prefettura di Messina

LaPresse/Carmelo Imbesi

LaPresse/Carmelo Imbesi

Nel pomeriggio di ieri sono sbarcati a Messina, a bordo della Nave Dattilo della Guardia Costiera, 249 migranti tratti in salvo nel Canale di Sicilia: fra essi, prevalentemente provenienti dalla regione settentrionale dell’Africa, si è registrata la presenza di 19 donne e 22 bambini. La comitiva di profughi viaggiava a bordo di un peschereccio di quart’ordine quando è stata avvistata dalle autorità italiane: a quel punto è stata allertata la Prefettura di Messina affinché disponesse la rodata macchina dell’accoglienza con l’ausilio del personale Asp e dei volontari dell’Usmaff e della Croce Rossa.

[Foto d’archivio]