Messina, la Polizia Municipale lancia un nuovo strumento per il controllo della viabilità cittadina: lo “Scout System” [FOTO e DETTAGLI]

Il nuovo sistema di monitoraggio, “Scout System”, messo a disposizione dalla Polizia Municipale di Messina sarà attivo dalla prossima settimana e controllerà, oltre alla soste irregolari, anche lo stato di revisione e assicurazione di ogni mezzo. Importanti novità anche per i controlli ai mezzi pesanti

Conferenza scout krono Messina 5Si è appena conclusa la conferenza stampa nella Sala falcone Borsellino del Comune di Messina, alla quale hanno partecipato il sindaco, Renato Accorinti, il vice sindaco e assessore alla Polizia Municipale, Gaetano Cacciola; il comandante del Corpo, Calogero Ferlisi, ed il commissario ispettore superiore della Polizia municipale, Michele Bonanno. La riunione ha riguardato la presentazione del nuovo sistema di vigilanza stradale “Scout Krono“, messo a disposizione dalla Polizia Municipale. Il sistema denominato “Scout” è un dispositivo portatile multifunzionale che permette la localizzazione, la trasmissione e registrazione video, la connessione a banche dati, il riconoscimento delle targhe, il sanzionamento della doppia fila e di tutte le violazioni per modalità di sosta irregolare. La particolare novità presentata quest’oggi è rappresentata dall’acquisto di un secondo strumento “Scout”, attraverso il quale sarà possibile controllare anche la regolarità di assicurazioni e revisioni di tutti i mezzi.  Particolare attenzione è stata rivolta al  fenomeno dei mezzi pesanti in città che, oltre a causare notevoli disagi alla circolazione viabile, influisce pesantemente sulla vivibilità cittadine attraverso l’incremento di emissioni acustiche e gassose inquinanti, comportando, inoltre, un ulteriore potenziale rischio per l’incolumità dei cittadini messinesi. Per cercare di sopperire a queste difficoltà, la polizia Municipale ha deciso di implementare il servizio “Scout” con l’aggiornamento “Tachoplice“, un softwere avanzato che sarà in grado di effettuare un’analisi approfondita dei dati della carte del conducente e del cronotachigrafo, al fine di far emergere le condotte di giuda illegittime.

Il Comandante del Corpo di Polizia Municipale, Calogero Ferlisi si è detto è particolarmente entusiasta dell’implementazione del sistema di monitoraggio e ha affermato che il nuovo strumento aiuterà, inoltre, ad avere una  maggiore copertura di controllo sulle strade: “ il primo Scout System era stato programmato con la finalità di controllare e reprimere le modalità di sosta irregolari; adesso, con questo secondo strumento abbiamo attuato un’implementazione dei softwere e questo permetterà che, oltre alle soste selvagge,  lo strumento rilevi anche la mancanza di copertura assicurativa dei mezzi, la mancanza di revisione e in più, un aspetto importante sia per gli autostraportatori che per i cittadini, sarà rilevato anche il mancato rispetto, previsto dalle normative comunitarie europee, dei periodi di sosta e di riposo dei conducenti di mezzi pesanti. Una innovazione, questa, che permetterà di evitare ulteriori pericoli alla viabilità.”