Messina: il Comitato siciliano pendolari chiede aiuto alla Regione per risolvere il problema dei trasporti pubblici nello Stretto

Messina dopo le 20:00 diventa off-limits: niente navi, nè treni, nè pullman verso la Calabria o Palermo. Giosuè Malaponti, presidente del Csp scrive all’assessore regionale ai trasporti per cercare di risolvere la questione

FS: AL VIA NUOVO INVESTIMENTO 1,25 MLD PER TRENI PENDOLARIIl Comitato siciliano pendolari, nella persona di Giusuè Malaponti, ha preparato un documento da consegnare all’assessorato regionale ai trasporti, nel quale si espongono diverse di malfunzionamento dei servizi pubblici nell’area dello Stretto. A Messina, in particolare, nelle ore serali (dopo le 20:00) non ci sarebbero più navi del servizio pubblico per la Calabria, né pullman o treni per arrivare a Palermo. Un problema questo soprattutto per i tanti pendolari che ogni giorno per esigenze lavorative viaggiano per la Sicilia e la Calabria. La situazione, secondo Malaponti, è dovuta agli ultimi tagli effettuati dalle compagnie di trasporto pubblico e privato, finanziate spesso anche con denaro pubblico.