Messina, i medici del Policlinico si scontrano in Procura con il D.g. Restuccia

Alcuni medici del Policlinico di Messina si sono rivolti alla Procura perché indaghi sul loro demansionamento voluto dal nuovo direttore generale Marco Restuccia

policlinico messina(18)Quattro dirigenti medici e biologi hanno accusato il Direttore generale Marco Restuccia di abuso d’ufficio per un demansionamento che li riguarda assieme ad altri colleghi del Policlinico, assunti come tecnici di laboratorio e promossi dirigenti nel 2006 dal predecessore di Restuccia. Quest’ultimo avrebbe demansionato soltanto alcuni dei dirigenti, preferendo lasciare l’incarico ad altri.
I dirigenti si sono rivolti al Giudice del lavoro, che ha emesso sentenze favorevoli per alcuni e contrarie per altri. La vicenda è stata adesso passata alla Procura, oltre che per conoscenza alla Commissione Antimafia, al Ministero dell’Istruzione e alla Regione Sicilia.
Nell’esposto si legge quanto segue: “La vicenda è stata denunciata alla Procura della Repubblica di Messina, perché si accerti se nell’operato del Direttore generale, Marco Restuccia, della dott.ssa Giuseppa Sturniolo, dell’avvocato Giuseppe Giordano e dei componenti di varie commissioni interne, siano ravvisabili ipotesi di reati o comportamenti e/o fatti omissivi penalmente rilevanti, poiché si ritiene che le delibere di nullità, tutte impugnate innanzi all’Autorità Giudiziaria civile, siano il frutto di un iter burocratico palesemente illegittimo”.