Messina, gli attivisti del Pinelli in protesta sul tetto dell’ex Casa del Portuale

A Messina una nuova occupazione all’ex Casa del Portuale da parte degli attivisti del Teatro Pinelli rende necessario l’intervento delle forze dell’ordine

Casa del portualeAncora una volta gli attivisti del Teatro Pinelli tornano a manifestare occupando l’ex Casa del Portuale, in via Alessio Valore. Si definiscono “Lavoratori dello spettacolo, lavoratori della conoscenza, artigiani, precari, studenti, attivisti“.
Sgomberati la prima volta a gennaio del 2014, periodicamente i “Pinellini” hanno ripreso posto sotto i riflettori con le loro contestazioni. In queste settimane una nuova occupazione “abitativa e sociale” ha creato disordini per le strade, rendendo necessario l’intervento della Polizia, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale. Questa mattina, infatti, le forze dell’ordine si sono presentate davanti allo stabile alle 7 e sono rimasti lì a lungo. L’obiettivo dei manifestanti è “assecondare la voglia di rinascita culturale della città, riappropriandosi dei luoghi abbandonati e dimenticati per troppo tempo, facendoli rivivere attraverso la cultura“.
La presenza delle forze dell’ordine ha agitato gli attivisti che si sono concentrati all’ingresso e sul tetto, inneggiando per la propria causa, credendo di rischiare un nuovo sgombero.