Messina, fallimento “Gedim”: condannati Basilio e Antonino Germanà per bancarotta fraudolenta

La sentenza d’appello per il fallimento dell’impresa edile non modifica il quadro emerso in primo grado. Condannato anche un imprenditore vicino ai due esponenti politici

Tribunale-di-MessinaL’ex senatore Basilio Germanà e l’ex deputato Antonino Germanà sono stati condannati a tre anni e due mesi di detenzione per bancarotta fraudolenta nell’ambito dell’inchiesta sulla chiusura della “Gedim”, impresa edile di Brolo in cui confluì la ditta “Venere”. Stessa sorte, una condanna a 3 anni e 10 mesi, per l’imprenditore Cono Di Luca Lutuppito. Scagionati, invece, Vincenzo Milio Caruso, Vincenzo Spiccia e Francesco Molica.