Messina, Cgil e Cisl al fianco di Antoci: mai abbassare la guardia

Tonino Genovese e Lillo Oceano, dopo l’agguato sui Nebrodi, fanno appello alle istituzioni a difesa di Antoci: bisogna individuare i responsabili e continuare ad operare per il rispetto delle regole e della legalità

tonino genovese e lillo oceano a romaLa CGIL di Messina ha espresso solidarietà e vicinanza al presidente del Parco dei Nebrodi, Giuseppe Antoci, e agli agenti della scorta per il vile agguato di questa notte. “Un atto gravissimo che mostra una escalation malavitosa preoccupante nei confronti del Presidente Antoci impegnato da tempo in una azione di contrasto alla illegalità nella gestione delle aree ricomprese nel Parco dei Nebrodi”, dichiara il segretario generale della Lillo Oceano.Siamo certi – prosegue – che magistratura e forze dell’ordine profonderanno il massimo impegno per individuare i responsabili ed assicurarli alla giustizia. Ma accanto a questo è necessario continuare e accrescere l’impegno di tutta la società civile contro tutte le mafie”.

Anche la Cisl non ha fatto mancare il suo supporto alla vittima dell’agguato. Tonino Genovese ha stigmatizzato “l’efferatezza e la dinamica dell’attentato”, elementi che “lasciano attoniti ed aprono un ulteriore squarcio su come si intende agire nei confronti di chi opera per il rispetto delle regole e della legalità. Al presidente Antoci esprimiamo vicinanza e solidarietà e l’invito a non demordere e non abbassare la guardia“.