Messina, al canile Millemusi di Portella sopralluogo delle Fiamme Gialle e dell’on. Bernini

Il deputato Cinque Stelle Paolo Bernini a Messina per rispondere ai solleciti di quanti denunciavano le pessime condizioni del canile Millemusi di Portella

canile millemusiIl deputato del M5S on. Paolo Bernini si è recato a Messina lo scorso 24 maggio assieme ad altri attivisti del movimento per prendere parte al sopralluogo della Guardia di Finanza al canile “Millemusi” di Portella. Presenti anche le Associazioni Animaliste EITAL, Lega del Cane di Messina, Rangers, CEA e META.
Prendendo atto delle condizioni in cui riversa il canile è stata redatta una nota in cui si afferma: “L’On. Bernini e le Associazioni Animaliste intervenute presenteranno presso la Procura della Repubblica di Messina una istanza di sequestro dell’area in oggetto, chiedendo chiarimenti e verifiche sul reale utilizzo dei fondi pubblici destinati al benessere degli animali e circa la preparazione del personale assunto. La vicenda era già emersa in seguito al commissariamento voluto dalla sede nazionale della Lega per la Difesa del Cane, che aveva nominato persone poco ben viste dai volontari locali della medesima Associazione. Il canile Millemusi di Castanea, convenzionato con il Comune di Messina, che non possiede né una struttura comunale né un rifugio sanitario, sorge inoltre su un terreno di proprietà di un privato, il quale ha già manifestato all’amministrazione cittadina la disponibilità a vendere; circostanza che consentirebbe un ampliamento della capacità di accoglienza del plesso, previa offerta da parte dello stesso Comune”.