Messina, aborti illeciti: i due medici dovranno rispondere davanti al giudice

Verranno ascoltati oggi dal giudice Giovanni Cocivera e Giuseppe Luppino, i due medici messinesi accusati di aver fatto abortire illecitamente diverse donne

aborti clandestini medici fermati a messinaIl ginecologo Giovanni Cocivera e il primario di Anestesia Giuseppe Luppino sono attesi oggi dal giudice per rispondere in merito all’inchiesta sugli aborti illeciti a Messina che li vedrebbe coinvolti. Non potendosi confrontare con i propri legali fino a dopo gli interrogatori, però, potrebbero avvalersi della facoltà di non rispondere.
Le accuse sono quelle di concussione, peculato e violazione delle norme sull’interruzione di gravidanza, in seguito all’indagine portata avanti dalla Polizia Stradale e partita nel 2014, in seguito alla denuncia di una donna straniera che segnalava il proprio aborto come conseguenza di un incidente stradale. La cartella clinica ha sollevato alcuni dubbi, che ha messo in guardia la Polizia anche in merito ad altre interruzioni di gravidanza operate al Piemonte.
Grazie alla denuncia di una donna in seguito a un colloquio con Cocivera, le indagini hanno avuto una svolta: altre donne si sono fatte avanti, raccontando le proposte illecite ricevute in merito alle operazioni desiderate.
Sono andate quindi ad aggiungersi le intercettazioni telefoniche e ambientali, nonché il ritrovamento di alcuni resti di feti. Il fermo è stato subito inviato per i due medici, mentre le indagini della Stradale e della Mobile proseguono per far luce su tutti gli aspetti della vicenda.