Lega Pro, la proprietà del Messina rifiuta la proposta di acquisizione di parte del club da parte di alcuni imprenditori

Lega Pro, si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’A.C.R. Messina per discutere della manifestazione di interesse relativa alla possibile partecipazione ad un aumento di capitale della predetta società pervenuta da parte di alcuni imprenditori coordinati dal Dott. Francesco Barbera

LaPresse/Carmelo Imbesi

LaPresse/Carmelo Imbesi

In data odierna si è riunito il Consiglio di Amministrazione dell’A.C.R. Messina s.r.l. per discutere della manifestazione di interesse relativa alla possibile partecipazione ad un aumento di capitale della predetta società pervenuta da parte di alcuni imprenditori coordinati dal Dott. Francesco Barbera. In tale sede è stata esaminata la proposta e, dopo avere constatato che si tratta di una manifestazione di interesse tendente alla acquisizione di quote societarie superiori al 50% si è ritenuto che la stessa non possa essere oggetto di interesse da parte della attuale proprietà. La ferma intenzione della compagine societaria, che ha affrontato senza il supporto di alcuno i momenti di maggiore difficoltà, avviando una rigorosa opera di risanamento societario e raggiungendo, al contempo, insperati quanto rilevanti risultati sportivi nel campionato di Lega Pro (pur avendo, val la pena di ricordarlo, concluso le trattative per l’acquisto di una società appena retrocessa nel campionato dilettantistico) è quella di proseguire nel progetto di rinascita avviato lo scorso mese di agosto, con l’acquisto dell’intero pacchetto societario, al fine di raggiungere traguardi confacenti alla tradizione dell’ACR e della stessa città di Messina la cui immagine, grazie anche alla dedizione, fino a questo momento, unanimemente apprezzata e riconosciuta, di tutti i soci ed, in primis, del Presidente Stracuzzi, è stata certamente rivalutata a livello nazionale. Prova di ciò è il ritrovato entusiasmo dei tifosi, cui va tributato un caloroso ringraziamento, che con enormi sacrifici e straordinaria correttezza, riconosciuta a tutti i livelli delle organizzazioni sportive e calcistiche nazionali, mai hanno fatto mancare il proprio sostegno e, si è certi, continueranno a non farlo mancare. La società A.C.R. Messina, comunque, lieta che forze imprenditoriali locali, al pari di altri soggetti che hanno preferito esprimere il loro interesse solo riservatamente, abbiano  finalmente manifestato interessate a dare il proprio contributo, ha dato mandato ai propri legali, Avv. Giovanni Villari e Avv. Giuseppe Melazzo, di comunicare alla detta cordata di imprenditori, coordinata dal Dott. Barbera, la disponibilità a valutare eventuali nuove manifestazioni di interesse che tengano conto della volontà della proprietà, di mantenere la maggioranza delle quote sociali. Nei prossimi giorni e, comunque, a stagione conclusa, verrà illustrata la programmazione societaria per la stagione calcistica 2016-17, già avviata, nell’ottica del conseguimento di sempre maggiori risultati sportivi.