La camera di commercio di Cosenza sta cambiando digitalmente le imprese della provincia

La consegna degli attestati nella celebrazione dell'Internet DayLa Camera di Commercio di Cosenza, unico Ente camerale calabrese a registrarsi sul portale dell’Italian Internet Day, ha preso ufficialmente parte ai festeggiamenti dei 30 anni dal primo collegamento internet in Italia. Lo ha fatto lo scorso 30 aprile con un’iniziativa dal titolo Internet Day: la Camera di Commercio e le sfide del Digitale”, per sottolineare il ruolo e l’importanza che il web e le tecnologie ad esso connesse rivestono nella Pubblica Amministrazione e nelle attività delle imprese. Grazie solo alle attività svolte negli ultimi mesi, la Camera di Cosenza ha coinvolto tantissime aziende della provincia, coinvolgendo con risorse interne ed esterne ben 52 piccole e medie imprese con almeno due incontri one-to-one, mentre 150 sono state le realtà aziendali che hanno partecipato ai quattro workshop organizzati dall’Ente da novembre a marzo scorsi (social media marketing, e-mail marketing, e-commerce, web marketing turistico). Con l’occasione celebrativa, la Camera di Cosenza ha potuto illustrare l’evoluzione digitale dei servizi resi dall’Ente dalla introduzione e dall’implementazione di internet e di tutti i vari strumenti a esso correlati. Inoltre, sono stati esposti i risultati della seconda edizione del progetto “Made in Italy: Eccellenze in digitale”, coordinato dai due digitalizzatori Daniele Mainieri e Francesco Arnone, selezionati appositamente da Google e Unioncamere, cui è seguita la consegna degli attestati ai partecipanti al progetto di digitalizzazione e i contributi di due di loro, scelti come casi di  successo dell’iniziativa: Danilo Verta, della società Vita Calabra Tours, ed Eugenio Lorenzo Ligato, titolare dell’omonima chitarreria. È stato presentato anche il programma di Garanzia Giovani “Crescere in Digitale” che, in collaborazione con Unioncamere nazionale, Google e Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha consentito l’immissione di nuove competenze digitali nelle piccole e medie imprese cosentine, attraverso la formazione di giovani laureati della provincia e il loro successivo inserimento nelle aziende tramite tirocini finanziati da fondi europei. Un vero successo per la Camera di Cosenza, se si pensa che sono stati 1422 i ragazzi iscritti al corso di formazione e che 107 di loro hanno superato l’esame e ricevuto la certificazione. Inoltre, 60 aziende della provincia cosentina hanno offerto 70 tirocini, di cui 7 già avviati pochi giorni fa dopo la presentazione dei progetti e partiti con la firma del presidente Algieri.

Ed è stato proprio il presidente della Camera di Commercio di Cosenza a invitare ancora tutte le imprese a credere e a investire sulle opportunità offerte dal web: “Le Camere di Commercio sono state tra i primi Enti pubblici a partecipare attivamente alla rivoluzione dettata dall’introduzione del web, cercando di implementare questi strumenti nell’operatività quotidiana. Nel tempo, si è proceduto a una digitalizzazione di moltissimi dei servizi offerti, dando la possibilità agli imprenditori di trovare immediato riscontro alle loro esigenze: fin dal 2010 il Registro delle Imprese, l’anagrafe di tutte le imprese italiane, strumento di eccellenza a livello internazionale e fondamentale nella regolazione del mercato, prevede per via telematica la ricezione delle pratiche relative a qualsiasi fase di vita delle aziende. La nostra Camera – conclude Klaus Algieriha a cuore non solo la possibilità che tutti gli imprenditori possano accedere ai servizi comodamente dalla loro azienda, magari con il proprio smartphone, ma desidera anche e soprattutto che gli stessi siano capaci di gestire con destrezza gli strumenti che il web mette loro a disposizione per la promozione dei propri prodotti sia in Italia che all’estero”. La giornata di celebrazione per l’Internet Day, organizzata dalla Camera di Commercio di Cosenza e molto apprezzata dal presidente nazionale di Unioncamere, Ivan Lo Bello, ha registrato anche la partecipazione di alcuni docenti delle Scuole Superiori della provincia di Cosenza, intervenuti per la presentazione dei servizi del portale Infocamere sull’alternanza scuola-lavoro.