Inaugurata la nuova residenza universitaria di Reggio Calabria: “un servizio che si apre alla città” [FOTO, VIDEO e INTERVISTA]

Oggi il taglio del nastro alla nuova residenza universitaria di via Roma. Reggio Calabria si dota di una nuova struttura messa a disposizione di 50 tra studenti, dottorandi e docenti meritevoli, sita nel cuore pulsante della città

nuova residenza università reggio (40)Stamane, il rettore dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, Pasquale Catanoso, insieme al presidente della Provincia, Giuseppe Raffa, affiancato dall’assessore alla Cultura e alla Legalità. Eduardo Lamberti Castronuovo, hanno tagliato il nastro della nuova residenza universitaria di via Roma.

Una conquista a cui si è arrivati dopo oltre un decennio: la struttura, di proprietà della Provincia, si trova nel cuore della città, tra il Lungomare ed il Porto, vicina alla stazione ferroviaria Lido e all’uscita dell’Autostrada A3, interfacciata al Museo Archeologico Nazionale e all’Accademia delle Belle Arti; non per niente, come confermato dal rettore del nuovo collegio, il prof. Francesco Bagnato, una delle caratteristiche della residenza è proprio quella di voler essere “laica”, aperta a tutta la cittadinanza, alle attività commerciali circostanti, ma soprattutto agli studenti.

nuova residenza università reggio (28)Studenti che, insieme a dottorandi e docenti selezionati secondo criteri di merito e provenienti da tutto il mondo nel caso vengano a Reggio per rapportarsi con il mondo universitario, alloggeranno nel nuovo edificio, costituito da quattro piani, tralasciando il piano terra dove sono distribuiti i locali atti ai servizi generali. Ogni piano, poi, ospita 11-12 camere, un’area relax con divano, televisore, tavoli, ed una cucina ad uso collettivo. In tutto, 50 posti letti in camere singole e doppie, oltre a quattro camere singole totalmente accessibili. Tutti i locali sono raggiunti dal servizio WiFi-UNIRC. La struttura, ancora,  si completa con la sala biblioteca-riunioni ed una serie di servizi collettivi: salone polifunzionale attrezzato per proiezione video e organizzazione di conferenze, portico arredato, giardino pensile, lavanderia a gettoni, sala giochi-ascolto musica, area fitness. Per chi arriva in auto, la possibilità di parcheggio interno con videosorveglianza, collegato alle camere attraverso gli ascensori. Ai piani superiori, infine, la struttura è stata adeguata ai nuovi quadri normativi: per questo, è stato necessario apportare delle modifiche rispetto al progetto originario.

nuova residenza università reggio (24)“Una struttura che già da subito ha mostrato la sua capacità di attrarre”,  esordisce in conferenza stampa il prof. Bagnato, ribadendo quanto precedentemente dichiarato alla stampa, ossia il suo augurio affinchè la residenza diventi una comunità attiva, stimolata da premesse culturali, ma soprattutto affinchè miri ad ottenere le credenziali per essere subito riconosciuto come collegio di merito. “Un luogo aperto che vuole interfacciarsi alla città”, aggiunge Francesco Bagnato, non escludendo la possibilità, soprattutto nel periodo estivo, di organizzare all’interno della nuova struttura, eventi, mostre, e di ospitare gli studenti della Summer School.

Il Magnifico Rettore, Pasquale Catanoso, ringrazia tutti coloro i quali hanno contribuito a fare in modo che questo nuovo servizio inaugurato stamane si rendesse fruibile. Una vera e propria casa dello studente, che dimostra ancora una volta la lungimiranza del Rettore, a detta di Giuseppe Raffa.

Proprio il presidente della Provincia di Reggio, intervenuto dopo aver deliberato in Consiglio provinciale le quote dell’aeroporto, ricorda il duro cammino che ha portato a quest’oggi.

nuova residenza università reggio (20)“Sembra assurdo poter dire che dopo 10 anni siamo riusciti a rendere la struttura fruibile – parole di Raffama per raggiungere questo obiettivo abbiamo dovuto veramente lottare con un apparato burocratico che tutto ha tranne che a cuore le sorti del territorio. Era assurdo immaginare, anche alla fine del nostro mandato, non poter consegnare alla comunità studentesca la fruizione di questo che secondo me è un patrimonio inestimabile, che mi tranquillizza poter pensare venga gestito dall’Università”.

Una conquista prima di tutto dell’Università di Reggio: questo il pensiero di Giuseppe Raffa che attesta un ulteriore investimento sulla struttura, da parte dell’Ateneo, di altri 350-400 mila euro. “Una cosa buona, fatta in sinergia, con l’obiettivo di rilanciare la nostra università offrendo una struttura universitaria nel cuore della città”, afferma infine Raffa.

Al via, insomma, la nuova avventura della residenza universitaria di Reggio Calabria, che dopo l’inaugurazione e la benedizione di oggi, potrà aprire finalmente i battenti. Un’altra inaugurazione in città, si ricordi, a quasi una settimana da quella del Museo Archeologico Nazionale, e ad un giorno da quella del Palazzo della Cultura.