Il presidente Grasso a Reggio Calabria, un lettore scrive a StrettoWeb: “come mai mancava il sindaco?”

Gerbera Gialla 201654Di seguito la lettera integrale di un lettore di StrettoWeb, Mario Scrivo, sulla mancata partecipazione del sindaco di Reggio Calabria all’iniziativa della Gerbera Gialla:

“Mi chiamo Mario Scrivo ho pensato a voi,come autorevole muro del pianto per dare forma,sostanza e colore alla mia indignazione di cittadino di Reggio Calabria. Come ogni anno,munito dai miei soliti e saldi principi di legalità ,il 2 Maggio ho voluto partecipare alla splendida giornata “Gerbera Gialla” ​organizzata dalla splendida Adriana Musella, ​ che puntualmente da lustro e risposta in termini di legalità a questa martoriata Reggio Calabria. Molto sentita a livello nazionale in città ci hanno onorato della loro presenza molte delle massime Istituzioni dello Stato:Un Generale appositamente approdato da Roma per dare il benvenuto agli allievi della Scuola Carabinieri,La seconda carica dello Stato(Il Presidente del Senato Pietro Grasso),Il Procuratore della Repubblica,il Presidente del Tribunale di Reggio Calabria,i più alti vertici delle forze dell’ordine,il Presidente della Commissione Giustizia,il Generale dei Carabinieri che comanda la regione Calabria,tutto questo gruppo di personalità illustri e  a rappresentare Reggio Calabria mancava il “nostro” Sindaco Giuseppe Falcomatà ,il primo cittadino(come carica)!!!!!Il quale,ha pensato bene di indire una conferenza stampa per altri temi lo stesso giorno,la stessa ora di questa manifestazione,quasi a far pensare di aver sottovalutato la manifestazione,quasi! Non ho letto e/o ascoltato nessuna scusa pubblica del sig.Falcomatà Giuseppe.Una assenza che fa male,anche perchè la sua puntuale presenza la si è vista in tutte le salse il giorno prima,al porto di Reggio Calabria nel dare il benvenuto all’approdo della  nave da crociera “Costa” . Una città orfana con le maggiori Istituzioni nazionali,ma non con le effimere passerelle di intrattenimento. Da cittadino,mi sento indignato,mortificato dell’avvenuta assenza del primo cittadino ,ma mi sento più ferito e solo nella speranza che un domani di questo passo,non c’è,e non ci sarà più per la mia bella,gentile e ospitale Reggio Calabria”.