G7, Renzi porta la Sicilia al centro del mondo: grande mobilitazione a Taormina

G7, dopo l’annuncio di Renzi in Sicilia soddisfazione ed entusiasmo. Taormina tra le principali candidate

taorminaLa Sicilia si prepara ad accogliere il G7 del 2017. E lo fa con l’entusiasmo del presidente della Regione Crocetta (“Ne sono felice“) e la pronta mobilitazione degli operatori turistici, soprattutto quelli di Taormina, la candidata più accreditata a ospitare il summit. L’annuncio di Matteo Renzi accende speranze e soddisfazioni ma non arriva inatteso. “Me ne aveva già parlato - dice il governatore, Rosario Crocettadurante un incontro alla direzione del Pd. Ho trovato, e trovo, più che giusta la scelta: e’ un riconoscimento alla centralità mediterranea della Sicilia, da sempre terra di incontro, dialogo e collaborazione con il Sud del mondo“.

Teatro-Greco-TaorminaL’assessore regionale al Turismo Antony Barbagallo, commenta: “E’ una grande notizia. Si tratta di una straordinaria possibilita’ per mettere in luce non solo la bellezza della nostra terra, ma tutte le eccellenze che la laboriosita’ dei siciliani riesce ad esprimere, soprattutto nel settore dell’arte e dello spettacolo. Saremo all’altezza della sfida di presentare l’immagine migliore della Sicilia agli occhi del mondo“. Commercianti e operatori turistici pensano soprattutto alla ricaduta d’immagine e ai riflessi economici del G7. “Qualunque cosa venga in Sicilia ci porta al centro del mondo. E’ un fatto positivo, l’attenzione di un G7 e’ doppiamente positiva“, dice il presidente regionale di Confcommercio Sicilia Pietro Agen. “Questo consente un richiamo internazionale e una vetrina, oltre che rappresenta un riconoscimento – prosegue -. Il G7 in Sicilia e’ un segnale sulla centralita’ del Mediterraneo che oggi ha un ruolo importantissimo. Questa scelta ricolloca la Sicilia al centro del mondo. Le ricadute sul piano dell’immagine non sono quantificabili per ora, perche’ molto dipende da come sara’ gestito. Ci puo’ aiutare moltissimo, soprattutto sul versante del turismo. Il nostro domani si gioca proprio su questo settore“.

Taormina FilmfestItalo Mennella, presidente dell’Associazione albergatori di Taormina, una delle cittadine che potrebbero ospitare il G7, pensa che sia stato scelto un posto “simbolo della bellezza e della cultura italiana nel mondo“. E ricorda che a Taormina sono stati gia’ ospitati eventi internazionali organizzati dalla Nato e dall’Unione europea. Per il presidente di Confsercenti Sicilia, Vittorio Messina, il G7 puo’ rappresentare un importante “volano di sviluppo“. Ma occorre che l’evento sia organizzato con una programmazione accurata e che “le risorse vengano spese bene e in tempo“. Il sottosegretario all’istruzione, Davide Faraone, coglie nell’annuncio di Renzi un dato politico: si aggiunge a un “elenco puntuale di fatti che dimostrano l’attenzione del governo nazionale nei confronti della Sicilia“. “I prossimi mesi – conclude – ci vedranno protagonisti. Siamo pronti“.