E’ morto Giorgio Albertazzi, figura storica del teatro italiano [FOTO]

cosima scavolini

cosima scavolini

Giorgio Albertazzi, importantissima figura storica del teatro italiano è morto oggi all’età di 92 anni. ”E’ mancato un grande italiano, artista classico e controcorrente“, ha detto il premier Matteo Renzi, ricordandolo dalla inaugurazione della biennale a Venezia. Lunghissima carriera in teatro importante per il teatro di oggi. Albertazzi era nato nel 1923 a Fiesole e ha debuttato nel 1949 in “Troilo e Cressida” di Shakespeare, con la regia di Luchino Visconti al Maggio Musicale Fiorentino. Due anni dopo il debutto nel cinema con il film “Articolo 519 Codice Penale” di Leonardo Cortese. Come regista televisivo e come attore protagonista gira nel 1969 “Jekyll”, tratto dal romanzo “Lo strano caso del dottor Jekyll e del signor Hyde” di Robert Louis Stevenson. Nel 1956 l’attore toscano fu protagonista in altre prose tv, come “Gli spettri” di Henrik Ibsen, per la regia di Marco Ferrero, e nel “Lorenzaccio” di Alfred De Musset. Fino al 1961, anno in cui figura nel cast del film “Morte di un bandito”, Albertazzi fu presente nel cast di tutti gli sceneggiati di successo prodotti dalla televisione pubblica, come il “Re Lear”, “L’idiota”, “Lo zio Vania” e molti altri. Al Teatro alla Scala nel 1969 è “Edipo Re”, al Teatro La Fenice nel 1980 cura la regia e l’adattamento di Peer Gynt, da Henrik Ibsen con musiche di scena di Edvard Grieg ed è una voce recitante con Anna Proclemer, Elisabetta Pozzi e Bianca Toccafondi diretto da Piero Bellugi. Nel 1997 collabora con la cantante Giuni Russo in “Verba Tango”, spettacolo di musica contemporanea e poesia che vede la produzione di Ezio Trapani. Nel 1999 porta sulle scene Borges in tango con gli allievi della Scuola di Volterra. Dal 2003 è direttore del Teatro di Roma. Nel 2004 il pubblico italiano lo omaggia del Premio Gassman alla carriera. Contemporaneamente, porta in scena, insieme con Dario Fo, una serie di spettacoli-lezioni sulla storia del teatro in Italia, successivamente trasmessi da Rai 2. Il 10 febbraio del 2006 partecipò alla Cerimonia di Apertura dei Giochi Olimpici invernali di Torino, interpretando il Canto di Ulisse di Dante. L’anno dopo, esattamente il 12 dicembre del 2007, sposò a Roma la fiorentina Pia De’ Tolomei, più giovane di lui di ben 36 anni. Nel 2014 sorprende tutti partecipando alla decima edizione di Ballando con le stelle su Rai 1, diventando il concorrente più anziano di tutte le edizioni internazionali del programma. Nella stagione 2014-2015 al Teatro Ghione è interprete de “Il mercante di Venezia” insieme a Franco Castellano.

VINCENZO CORAGGIO
DANIELA LARINI
Cosima Scavolini
Silvio Durante