Dieni (M5S): “con Neri e Falcomatà Reggio Calabtia è la città più tassata d’Italia”

consiglio comunale sanità (4)“L’abitudine del Pd è rispondere a rilievi di merito con attacchi personali e l’assessore Neri non fa eccezione.”  Così la deputata del Movimento 5 stelle replica alla dura presa di posizione del responsabile delle finanze reggine alla notizia dell’esposto presentato alla Corte dei Conti dal Meetup Reggio 5 stelle e dalla parlamentare sull’errato calcolo della Tari. “Come già accaduto il sindaco Falcomatà – continua la deputata – manda avanti a parlare in sua vece accoliti, colleghi di studio e seconde file, specie quando si tratta di trasformare una questione reale in bagarre politica. D’altra parte abbiamo imparato che i numeri il sindaco e la sua amministrazione non li masticano davvero. Basti guardare ai raffinati conteggi che hanno presentato in televisione sulla Città metropolitana. Ebbene, sul merito della misura della Tari risponderà la Corte dei Conti: noi abbiamo presentato le carte che evidenziano come sulle tariffe che pagano i cittadini di Reggio gravi indebitamente l’inserimento illecito di somme a debito. Mi scusi l’assessore Neri se, date le performance del Comune, non mi fido molto della sua abilità coi numeri. D’altra parte, com’è noto, Reggio Calabria non riesce neppure a pagare in tempo gli stipendi ai dipendenti comunali pur avendo la tassazione più elevata d’Italia e pur consentendosi di ricorrere a collaborazioni esterne. Un triste primato sul quale, dopo un anno e mezzo di amministrazione, non si vedono segnali di miglioramento. Per quanto riguarda invece lo stipendio della sottoscritta, sono ad informare l’assessore che la quota dello stesso cui ho rinunciato a favore dei cittadini, nonostante mi spetti per legge, supera largamente i centomila euro dall’inizio della legislatura, come può verificare sul sito http://www.beppegrillo.it/tirendiconto.it/trasparenza/. Sono ansiosa di sapere quanto ha restituito lui e i suoi sodali in Comune o in Parlamento e se esistano rendiconti: sono pronta a presentargli i miei complimenti pubblici se avrà fatto meglio di me. E mi perdoni se, da deputata di opposizione, non ho potuto fare altro che porre problemi senza poterli risolvere. D’altra parte al Governo c’è il suo partito, non il mio.” “Aspettiamo quindi la risposta della Corte dei Conti – termina la parlamentare. Quanto all’assessore Neri, che incolpa tutti fuorché sé stesso, si concentri sul fare meglio quello che dovrebbe fare: dato il livello della tassazione, per i reggini, sarebbe stato più conveniente se fosse stato dichiarato il dissesto. Quantomeno si avrebbe un po’ di chiarezza circa le responsabilità di ciascuno.”