“Dai Ritmi tribali alla musica liquida”, Fulvio D’Ascola a Cittanova

Fulvio D’AscolaLa musica raccontata e vissuta tra immagini e parole, tra dischi in vinile e riviste musicali. Un mondo che appartiene a tutti e si ripropone con Fulvio D’Ascola ,sociologo e esperto musicale ,che riesce ad attrarre il pubblico attraversando i campi comunicativi ,con  le canzoni e le parole che identificano un popolo, come il Fado o il Flamenco o ne rappresentano le radici come la Taranta, la Tarantella e la musica sarda ;regalando spazio anche all’aspetto coreutico, spiegando le differenze tra Ballo Tundu o Tre Passes sardo ,con Taranta e Tarantella. Un bel viaggio musicale, attraverso uno stage con interazioni con il pubblico e riflessioni sui cambiamenti musicali, con una visione sociologica e narrativa con molta empatia che coinvolge la gente. Il Polo della Legalità di Cittanova è  la location ideale per stage e spettacoli unplugged ed  e’  una struttura ben dotata tecnicamente. Da Gorni Kramer a Samuele Bersani, un excursus che passa dal bel canto, dalla musica Progressive e dai cantautori;dagli Showmen agli Osanna,da Fabrizio De André a Claudio Lolli, dal Banco del Mutuo Soccorso ai Procol  Harum, con  video che evocano ricordi e dipingono l’Italia e il mondo che cambia. Prendendo in mano l’album dei  Colosseum “Valentine Suite”, Fulvio D’Ascola  racconta l’incontro con Jon Hiseman,David Greenslade e Barbara Thompson in occasione di Asproblues ,facendo vedere le firme apposte sulla copertina dell’album e nella copertina interna che custodisce il vinile. “Da Cittanova sono passati i grandi nomi della musica, il Teatro Gentile è un po’ come l’Apollo Theatre per la musica  nera ed Asproblues è  stata una rassegna che catalizzava il pubblico di tutta la regione e non solo, basti pensare ai grandi artisti che vi hanno suonato tra cui Al  Kooper,Coco Montoya, Colosseum, Climax Blues Band, Brian Auger, Billy Cobham.La musica live riesce a valorizzare il territorio ed è il migliore mezzo di marketing turistico.” SOUNDSTORIES  inserito negli “Stati generali della Cultura 2016”  organizzato dall’Assessorato alla Cultura e alla Legalità della Provincia di Reggio Calabria ,dopo “Dai Ritmi tribali alla musica liquida .Generi e mode di un mondo in  movimento” ,SOUNDSTORIES il format di Fulvio D’Ascola, assumerà nuove forme con “Sospesi nell’incredibile. Dalla terra d’Albione ai territori italici. Il viaggio Progressivo”, escursione con storie ,racconti e video  sul rock  progressivo, che sarà  presentato a breve  .