Corte d’Appello di Messina: le istituzioni scendono in campo contro la chiusura del presidio

L’imminente chiusura della Corte d’Appello di Messina ha prodotto diverse critiche all’interno delle principali Istituzioni. Per questo è stata indetta per venerdì, 27 maggio, una conferenza alla Camera di Commercio, durante la quale si procederà alla costituzione di un Comitato a difesa della Corte

Corte d'appello MessinaA causa della recente rimodulazione del sistema giudiziario nazionale, la Corte d’Appello di Messina rischia di essere soppressa. Per evitare la chiusura molte Istituzione, tra le quali l’Università di Messina, l’Ordine degli Avvocati e l’Associazione Nazionale Magistrati hanno indetto un appuntamento per venerdì 27 maggio alla Camera di Commercio, per la sottoscrizione di adesioni per la costituzione di un Comitato a difesa della Corte d’Appello. Anche il sindaco, Renato Accorinti, esprime solidarietà ai magistrati, agli avvocati ed al personale, e intende sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tematica del rischio che ne deriva dall’eventuale soppressione di un Distretto giudiziario. “Gli indirizzi del disegno di legge – evidenzia Accorinticozzano con lo sforzo attuale dello Stato di contrastare la criminalità organizzata e mafiosa con impegno straordinario di uomini e mezzi. Occorre alzare l’attenzione da parte di tutte le Istituzioni ed avviare una comune iniziativa tesa a far comprendere che il bisogno di Giustizia a Messina, come anche in tutte le città destinatarie della chiusura delle Corti di Appello, è una questione nazionale sulla quale si misura la volontà concreta dello Stato di esercitare e garantire la convivenza civile e democratica. E’ indispensabile mettere in campo – conclude il Sindaco – tutte le azioni necessarie al fine di tutelare l’attuale Distretto giudiziario e rispondere a criteri legati al presidio del territorio e alla garanzia di legalità per i cittadini”.