Consiglio Comunale straordinario a S. Stefano di Camastra: solidarietà per Giuseppe Antoci

Il Consiglio Comunale di Santo Stefano di Camastra si è riunito in seduta straordinaria ieri sera alle 20.00: unico tema dell’incontro la solidarietà verso Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi

LaPresse/Carmelo Imbesi

LaPresse/Carmelo Imbesi

Ieri sera il Comune di Santo Stefano di Camastra ha convocato una seduta urgente del Consiglio Comunale per esprimere la propria solidarietà e il proprio sostegno al dott. Giuseppe Antoci, presidente del Parco dei Nebrodi. La notte tra il 17 e il 18 maggio l’auto su cui viaggiava è stata colpita da una sparatoria: si pensa a un agguato di mafia.
Il sindaco Francesco Re ha detto: “Credo che stanotte chi ha sparato lo ha fatto alla speranza e al futuro di questo territorio. Qualche giorno fa eravamo a discutere di sviluppo, risorse e lavoro e poi e’ arrivata la risposta mafiosa. Ora dobbiamo opporre la nostra risposta, dietro Antoci non c’e’ un eroe isolato, ci sono i sindaci, c’e’ tutta la popolazione. Lo Stato deve essere più presente, qualche settimana fa abbiamo inaugurato la caserma a S.stefano di Camastra, e questo è importante ma non basta. La nostra richiesta forte da questa nostra assemblea è che lo Stato deve stare di più accanto a chi rischia nel nostro territorio. Mi aspetto che a questa richiesta ci sia una risposta forte“. Erano presenti anche il presidente della Regione Rosario Crocetta, il senatore Giuseppe Lumia, una trentina di sindaci, tra i quali quello di Troina Fabio Venezia, e il presidente della Fai Giuseppe Scandurra.