Cinema: “X-men Apocalisse” nelle sale di Reggio Calabria e Messina

Nelle sale dei cinema di Reggio Calabria e Messina arrivano gli X-men: dopo il successo di Capitan America la Marvel si rinnova con questa avvincente avventura

x-men-apocalypse-Il 18 maggio la Marvel si rinnova al cinema. Dopo il successo mondiale di Capitan America: Civil War tocca agli X- Men, questa volta contro il temibile Apocalisse, risvegliato dal suo sonno eterno nelle profondità dell’Egitto.

El Sabah Nur in egiziano significa “Il Primo”, ma è anche il nome di Apocalisse, il primo mutante. Venerato come un Dio nei secoli è riuscito ad accumulare i poteri di molti suoi simili grazie ai quattro cavalieri che assolda durante le diverse epoche in cui compare.
Risvegliatosi negli anni ’80, il temibile mutante capisce che la sua razza non è più venerata come un tempo, deluso e irritato assolda i suoi immancabili cavalieri per aiutarlo nella distruzione del mondo e nell’instaurazione di un nuovo ordine mondiale, a fargli da sgherri ci penseranno Magneto, Tempesta, Psylocke e Arcangelo, rispettivamente Guerra, Carestia, Pestilenza e Morte. Contrapposti a loro il Dottor X(avier) sta mettendo insieme la sua squadra di Mutanti ancora agli albori, ma sempre pronti a rispondere quando il male bussa alla loro porta, vedremo Mystica, Tempesta, Cyclope, QuickSilver, Wolverine e l’immancabile Stan Lee come comparsa ormai abituale ed immancabile. In quest’ultimo capitolo della saga sui mutanti più famosi del mondo dei fumetti troviamo un cast eccezionale che annovera, fra gli altri Michel Fassbender (Magneto), Jennifer Lawrence (Mystica), Nick Houlte (Bestia)e Hugh Jackman (Wolverine) che riescono, con le loro interpretazioni a far accrescere il valore di questo film, anche se riuscire a stupire il telespettatore è sempre più difficile, soprattutto dopo Giorni di un futuro passato, ma la Marvel, da questo punto di vista non ci delude mai, anzi, riesce a sorprenderci sfornando pellicole che hanno costantemente quel tocco in più indispensabile per non annoiarci e per farci rimanere con la costante attesa che un nuovo capitolo arrivi al cinema.

Roberto Crucitti