Cinema: “La pazza gioia” di Paolo Virzì nelle sale a Reggio Calabria e Messina

Una commedia rosa “on the road”, sulla scia di “Thelma e Luise” all’italiana: “La pazza gioia” racconta una storia intima e struggente che vede come protagoniste due donne dal presente tormentato, interpretate da Valeria Bruni Tedeschi e Michela Ramazzotti

cinema la pazza gioia virzìAncora una volta Paolo Virzì si rinnova con una commedia struggente e formidabile che prende ispirazione da grandi classici del cinema come Thelma e Luise e Qualcuno volò sul nido del cuculo, creando una commedia rosa on the road toccante e penetrante. In un istituto psichiatrico femminile dove le pazienti devono seguire un percorso di recupero, la vite dell’esuberante e loquace Beatrice si incrocia con quella di Donatella, una ragazza tatuata, schiva e sensibile con un figlio che vede difficilmente e un segreto da custodire.
Il rapporto fra le due si fortifica quando, riuscendo ad “evadere” dalla struttura cercano di farsi spazio nel mondo normale che, dopo il tempo passato da internate risulta diverso da come lo hanno lasciato.
Una commedia toccante, che trova in Valeria Bruni Tedeschi e Michela Ramazzotti le interpreti perfetti, l’una a tratti logorroica e protagonista mentre l’altra più sulle sue, molto timida e impaurita dal mondo che la circonda, sempre con il cuore rivolto al figlio Elia, con l’irrefrenabile voglia di guarire da quella condizione tormentata che la tiene lontana dal piccolo.

Finalmente il cinema italiano sta tornando in carreggiata, dopo anni a collezionare flop, i grandi registi fra cui il sopracitato Virzì ci stanno facendo tornare nell’Olimpo del cinema mondiale e questa pellicola, anche se non riuscirà ad approdare all’estero, ci toccherà intimamente la realtà che molte madri, ma prima di tutto molte donne devono affrontare nei tanti istituti dislocati nello stivale.

Roberto Crucitti