Caso Maniaci, sindaco Partinico: “nell’inchiesta ho fornito le informazioni richieste”

Pino Maniaci, il direttore di TeleJato la tv siciliana antimafia oggi, 25 Giugno 2012, a Radio Siani, la radio di Ercolano che trasmette in un appartamento confiscato alla camorra, nell ambito del festival dell' impegno civile. ANSA/CESARE ABBATE/Parla il sindaco di Partinico, Salvo Lo Biundo, commentando l’inchiesta per estorsione nei confronti del giornalista Pino Maniaci: “nessuna contestazione o rilievo sono stati mossi nei confronti della mia Amministrazione così come è chiaramente emerso dalle risultanze investigative”. “Ho fornito immediatamente senza alcuna remora o ritardo tutte le informazioni, appena richieste, all’Autorità Giudiziaria procedente ed ho mantenuto il doveroso riserbo a tutela delle indagini in corso - aggiunge il sindaco -. Sono fortemente amareggiato per le dichiarazioni politiche strumentali che sono state fatte cercando di intaccare l’onorabilità della mia persona e della mia Amministrazione, da sempre impegnata nei rispetto della legalità e contro il malaffare. Condanno il tentativo di destabilizzazione politica che rivela una chiara matrice diffamatoria con il palese intento di fornire una visione falsata della realtà“, conclude.