Calabria, incontro in Regione sul Piano Regionale dei Trasporti

germaneto cittadella regione calabriaIncontro tecnico, stamane, nella sede della Regione, inerente il processo di condivisione avviato per la presentazione della Proposta Preliminare del Piano Regionale dei Trasporti, con il coinvolgimento, sin da questa fase preliminare, di sindaci, università, sindacati, associazioni e soggetti interessati.  Ad illustrare i contenuti del Piano, presente il Dirigente del Settore Trasporti e Infrastrutture Luigi Zinno, è stato  l’Assessore Francesco Russo. Ad aprire i lavori, il Presidente Mario Oliverio. “ Con questo incontro-  ha detto Oliverio-  si apre formalmente la procedura per la valutazione, l’esame e quindi  l’approvazione del Piano Regionale dei Trasporti. Uno strumento di fondamentale importanza, con il quale puntiamo non solo a riqualificare e riorganizzare la mobilità all’interno della nostra regione, ma anche e soprattutto all’esterno, dalla Calabria verso il Paese, l’Europa. Il Piano sarà oggetto di un approfondimento, a partire da oggi, anche con i territori, i grandi comprensori, perché possa corrispondere alle esigenze ed ai bisogni.” “ Questo strumento – ha ricordato inoltre- è anche una condizionalità per la utilizzazione delle risorse comunitarie nel settore dei trasporti. Noi abbiamo allocato risorse importanti della Programmazione 2014/2020 che lo renderanno operativo, e che soprattutto consentiranno di realizzare gli obiettivi che con esso ci poniamo. Il Piano affronta il complesso delle problematiche, per la rete ferroviaria, per quella viaria, aeroportuale,  portuale, in una visione unitaria. La Regione non si dotava di un piano dei trasporti da oltre venti anni; questo è fortemente innovativo, perché assume proprio  la frontiera dell’innovazione nel collegamento della organizzazione della rete dei trasporti alle potenzialità di sviluppo della nostra regione .

E’ un lavoro che è stato prodotto a cconsiglio_regione_calabriaosto zero dal prof. Russo e dal gruppo di collaboratori che con lui si sono impegnati in questi mesi. A loro va il mio ringraziamento”. “Questo percorso si concluderà entro pochi mesi- ha infine affermato il Presidente Oliverio-; poi si procederà all’assunzione definitiva da parte degli organi di governo della Regione, Giunta e Consiglio. Questo piano è anche proiettato in una visione della programmazione alla quale abbiamo lavorato in questo periodo. Il Patto per la Calabria sottoscritto con il Presidente del Consiglio Renzi lo scorso  30 aprile destina risorse notevoli alla nostra regione, cui si aggiungeranno quelle derivanti da un’intesa istituzionale alla quale stiamo lavorando con il Ministero dei Trasporti, relativo alle infrastrutture lineari, alla viabilità, cioè, ed alla rete ferroviaria. Risorse che dovranno essere utilizzate per la realizzazione di obiettivi di crescita e di sviluppo, di ammodernamento infrastrutturale, oltre che per l’organizzazione dei grandi servizi, per la quale occorre il protagonismo attivo degli enti locali .” A seguire l’intervento dell’Assessore Russo, che ha presentato la vision generale del Piano, il quale, per i suoi contenuti innovativi, ha già attenzione nazionale. “Al fine di sostenere lo sviluppo economico della Calabria- ha spiegato – si deve puntare al miglioramento dell’accessibilità esterna e interna, in un quadro di sostenibilità . Dieci sono gli obiettivi del piano: si parte dalla formazione e dalla ricerca, per passare alle aree urbane, ai servizi di trasporto regionali e nazionali, alla logistica e a Gioia Tauro, quindi alle infrastrutture, alla sostenibilità ed alla semplificazione, alla sicurezza ed alla legalità, e, infine, al coordinamento della pianificazione, al monitoraggio ed alla condivisione”. Espliciti, inoltre,  i richiami alla storia della Calabria ed all’economia del mare, cui la regione deve fare riferimento per avviare un nuovo sviluppo economico, prestando particolare attenzione al settore della portualità e della logistica, in una cornice generale di legalità e sostenibilità. Forte l’attenzione rispetto all’accessibilità, sia esterna, sia interna, in un progetto di inclusione generale di tutte le aree della Calabria, finalizzato alle potenzialità del turismo e dell’agroalimentare. “Il Piano deve essere condiviso – ha detto Russo-; ora  ci si aspetta un contributo da parte di tutti.”  A seguire l’ing. Zinno ha illustrato il cronoprogramma di riferimento per l’elaborazione del Piano Regionale dei Trasporti, dalla fase preliminare sino all’approvazione della proposta definitiva, dettagliando tempi e modalità di partecipazione di tutti i soggetti interessati, con riferimenti specifici alla Procedura di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) e, più in generale, al processo di condivisione avviato, che, nella fase presentata, si conclude il 4 luglio. L’incontro ha contato interventi di sindaci e funzionari delle amministrazioni calabresi, di rappresentati sindacali e delegati delle Università.