Boom di presenza al Museo Amarelli di Rossano (Cs)

INVASIONIDIGITALI (4)I social e le nuove tecnologie della comunicazione si confermano essere strumenti efficaci per moltiplicare sulla rete la promozione culturale e il marketing territoriale. Soprattutto al Sud ed in Calabria, terra ricca di patrimoni identitari spesso, tuttavia, lontani dalle principali direttrici turistiche.   A confermare questa positiva tendenza e l’utilità di questo algoritmo tra innovazione e tradizione, sul quale diventa strategico continuare ad investire, è stato ancora una volta il successo di presenze e di condivisioni online fatto registrare domenica 8 maggio dalla seconda tappa di INVASIONI DIGITALI al Museo Storico della Liquirizia Giorgio AMARELLI. Oltre 100 persone, provenienti da ogni parte della Calabria, si sono date appuntamento presso la plurisecolare azienda rossanese rafforzando il significato di un progetto che continua ad avere come mission la fruizione più libera e partecipante, da parte degli stessi visitatori spontanei, dei patrimoni museali e culturali in genere. Ad accogliere la carica dei graditi invaders è stato Fortunato AMARELLI che ha espresso soddisfazione per questa iniziativa che, attraverso canali di interazione sempre nuovi, amplifica ulteriormente, oltre ed insieme all’appeal ed alle ambizioni del Museo anche le attese di marketing territoriale di Rossano Città d’arte. Protagonista assoluta, infatti, è stata la liquirizia, uno dei marcatori identitari di Rossano e della Calabria nel mondo.  L’hashtag #InvadiMuseoAmarelli, lanciato ad hoc per l’occasione da STARTUP CALABRIA, conta numerosissimi tra album, post, foto e video su Facebook e Instagram. Durante la visita, gli invaders hanno avuto la possibilità di muoversi liberamente tra le sale e catturare con gli obiettivi digitali frammenti della secolare memoria custodita dall’esperienza imprenditoriale e familiare AMARELLI: oggetti di lavoro, documenti, fotografie e persino affascinanti abiti d’epoca indossati dai nobili antenati. Moltissime, quindi, le emozioni e le ispirazioni da far proprie, cogliere e condividere per le foto: dalla collezione di scatoline, agli ultimissimi riconoscimenti ottenuti all’EXPO 2015. A sublimare la full immersion degli speciali viaggi-attori è stato, infine, un assaggio di gelato alla liquirizia ed una scatolina di confetti creata appositamente per la giornata, col logo di STARTUP CALABRIA, il gruppo di giovanissimi organizzatori dell’evento. Come intrattenimento è stata posta all’esterno del punto vendita anche una simpatica selfie machine che ha stimolato tutti i partecipanti a conservare, come orgogliosa testimonianza, un fotogramma della pacifica invasione compiuta.