Basement Pop, l’opera di Emanuele Taglieri in mostra a Reggio Calabria

Polluted Venus - Emanuele TaglieriMischiare la tecnologia con l’arte, i pixel con la pittura, il computer con il pennello: anche questo è Basement Pop, l’opera di Emanuele Taglieri, in mostra dal 7 al 14 maggio al centro sportivo Poseidon di via Loreto, traversa privata 18, a Reggio Calabria. Prende così il via StArt, la rassegna che ospiterà fino a settembre pittori e scultori internazionali e che rientra nell’ambito del progetto Mens sana in corpore sano, promosso dall’associazione del presidente Francesco Palumbo e diretto da Elmar Elisabetta Marcianò. La personale di Emanuele Taglieri verrà inaugurata sabato 7 maggio, alle ore 19, in presenza dell’autore, seguirà un rinfresco. La mostra potrà essere visitata dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 23; sabato dalle 9 alle 19 e domenica dalle 9 alle 13. L’ingresso è gratuito. Emanuele Taglieri, diplomato all’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, lavora tra l’Inghilterra e l’Italia dedicandosi anche alla produzione di cortometraggi, documentari e animazioni per i quali cura l’intera realizzazione. Nonostante la sua passione per la video art, la pittura rimane il suo primo amore. Collabora con la galleria “Debut Contemporary” di Londra, per la quale ha esposto nei locali di Notting Hill e partecipato all’importante collettiva “Human suffering”. Ha esposto a Berlino, Roma, Milano, Salerno, Bari e Cremona.

Francesco Parisitaglieri-5