Approvato in Commissione il Regolamento per i lavori nei cimiteri comunali

palazzo san giorgioLa Commissione Statuto e Regolamenti ha approvato all’unanimità dei presenti la proposta di “Regolamento per la formazione e utilizzo dell’albo delle imprese per l’affidamento di lavori, servizi e forniture commissionati da privati cittadini nei cimiteri comunali”, redatto dal Servizio cimiteri e già approvato in sede di Giunta. Il testo del regolamento approderà adesso alla prossima seduta utile del Consiglio Comunale. Il nuovo regolamento prende atto, nelle more dell’approvazione in consiglio comunale, dell’Albo provvisorio delle imprese per l’affidamento di lavori, servizi e forniture, stilato a seguito dell’avviso pubblico dello scorso 24 gennaio. L’albo verrà aggiornato con cadenza mensile a partire dalla data di approvazione del regolamento. L’amministrazione comunale si è riservata il diritto di cancellare dall’elenco delle imprese abilitate, tutte le ditte che abbiano perso i requisiti generali atti a contrattare con la pubblica amministrazione, richiesti in fase di iscrizione, e tutte le imprese che non abbiano assolto con puntualità e diligenza ai contratti loro affidati, che siano responsabili di inadempienze relative alla sicurezza dei lavoratori o che abbiano cessato l’attività. I lavori di tumulazione saranno eseguiti dalle imprese iscritte all’albo, secondo una rotazione cronologica, mentre per i lavori relativi alle cappelle e alle altre strutture interne ai plessi cimiteriali, i cittadini potranno liberamente rivolgersi ad una delle imprese presenti nell’albo. Naturalmente non sono consentiti lavori in subappalto. Il nuovo regolamento introduce inoltre un tariffario fisso per i lavori eseguiti all’interno dei plessi cimiteriali. Il responsabile del servizio cimiteri vigilerà e controllerà che l’esecuzione delle opere sia conforme ai progetti approvati, mentre il Comando dei Vigili Urbani con il proprio personale controllerà che l’impresa sia in regola con tutte le norme e le leggi vigenti in materia di lavori pubblici e di sicurezza. «Si tratta di un provvedimento molto importante – hanno dichiarato in una nota congiunta il Presidente della Commissione Demetrio Martino e il Vice Presidente Rocco Albanese, consigliere delegato ai servizi cimiteriali – in quanto una volta per tutte si mette ordine in un settore che era caratterizzato da un’enorme confusione, che sfociava in alcuni frangenti in casi di opacità nei rapporti di lavoro, di certo non rispondenti alle norme a tutela dei diritti dei cittadini e delle regole di mercato. Il nuovo regolamento dunque – proseguono Martino e Albanese – è un testo che va nella direzione della legalità e punta a rendere libere e trasparenti le contrattazioni tra privati per i lavori all’interno dei plessi cimiteriali. Riteniamo sia un passo in avanti molto significativo, un passaggio che nessuna amministrazione fino ad oggi era riuscita a compiere. E tutto questo con l’obiettivo di venire incontro ai diritti dei cittadini che oggi hanno la possibilità di usufruire dei servizi privati secondo tariffe eque e regole certe».