Al via la rassegna “con Altri occhi” con la mostra fotografica Anime Salve il 22 maggio a Taurianova (Rc)

Locandina con Altri occhiUn programma culturale di ampio respiro sui temi dell’immigrazione per la rassegna “…con Altri occhi”, che si terrà dal 22 maggio al 12 giugno, in provincia di Reggio Calabria, a Taurianova, a cura dell’Associazione di Volontariato Auser Territoriale di Gioia Tauro e dello studio giornalistico Grigioverde press. L’evento – che si avvale del patrocinio del Comune di Taurianova, dell’Ordine dei Giornalisti della Calabria e della collaborazione di diversi partner – prende il nome e si ispira a un verso tratto dalla poesia “In memoriam” di Pier Paolo Pasolini, che recita “Forse/ hai visto con altri occhi”, e vuole essere un’occasione per riflettere su quanto la nostra presunta conoscenza delle altre culture sia in realtà dettata da una visione parziale e unilaterale del mondo e della vita. “Migrazioni: per gli stessi sentieri con Altri occhi” è infatti il sottotitolo e il tema della Prima edizione della rassegna, che si svolgerà in varie location della cittadina della Piana di Gioia Tauro, e sarà composta dalla mostra fotografica “Anime Salve” di Elio Carrozza e Luca Daniele, la presentazione del libro “La frontiera” di Alessandro Leogrande (Feltrinelli Editore) e lo spettacolo teatrale “Me ne vado” di e con Marcela Serli.

Il migrante che abbandona la sua terra,Una foto del progetto Anime Salve la sua casa, affrontando il viaggio verso l’ignoto, guidato dalla sola speranza, è diventato oggi il simbolo per eccellenza dell’alterità, della diversità. È per questo che le dinamiche intersoggettive di convivenza, scontro e confronto, riflettono quelle ben più grandi del rapporto interculturale. La rassegna non a caso nasce in Calabria, storicamente terra di frontiera, di incontro e mescolanza di popoli e culture, e nella Piana di Gioia Tauro, dove da anni comunità di migranti sostano e lavorano. La Calabria è sempre più al centro delle rotte degli sbarchi delle migrazioni provenienti dal Mediterraneo. Qui si vivono storie di integrazione, ma anche di scontro e sfruttamento. È qui che più urgente si fa la necessità di riflettere sul nostro modo di “conoscere” gli Altri, di intrecciare dialoghi e sperimentare nuove forme di convivenza. Il primo appuntamento in cartellone, l’inaugurazione della mostra fotografica “Anime Salve, le storie di chi viene dal mare attraverso le immagini” di Elio Carrozza e Luca Daniele, domenica 22 maggio alle ore 16.30, presso l’ex Palazzo Municipale di Taurianova.

Anime Salve è un racconto fotografico capace di dar voce a chi è fuggito dall’orrore per raggiungere un porto sicuro: uomini, donne e bambini, accomunati dal coraggio di chi lotta per la propria vita. Foto scattate in presa diretta, un viaggio nel viaggio che punta tutto sulla semplicità per comunicare con immediatezza un importante messaggio. La prospettiva dei due fotografi si svincola, infatti, dal senso comune che spinge a considerare queste persone soltanto come profughi, immigrati clandestini, extracomunitari, e si sofferma sulla loro più intima identità fatta di forza e debolezza, orrore e felicità. Dal progetto fotografico ha preso forma nel 2015 il progetto IOvel, un’associazione non profit che si occupa di promuovere la cultura fotografica e le arti visive nata con lo scopo di sostenere concretamente ed economicamente i progetti che si sviluppano attorno agli sbarchi dei migranti nella zona di Roccella Jonica. All’evento di domenica prossima, parteciperanno insieme al fotografo Elio Carrozza, i curatori del progetto Giovanni Torre e Edmondo Di Loreto. L’inaugurazione della mostra sarà preceduta da una tavola rotonda a cui interverranno, moderati dalla giornalista Federica Legato – dopo i saluti del Sindaco di Taurianova Fabio Scionti, dell’Assessore comunale alle Politiche Sociali Raffaella Ferraro e del Presidente Auser Calabria Franco Mungari -, Enzo Infantino, attivista volontario in missioni all’estero, Celeste Logiacco, segretario generale Flai Cgil Piana di Gioia Tauro e Mimma Sprizzi, Presidente Auser Territoriale di Gioia Tauro. Seguirà l’intervento musicale di Fabio Macagnino. La mostra sarà aperta al pubblico dal 22 maggio al 12 giugno.