A Reggio Calabria l’iniziativa dal titolo “La donna e la ginestra, dal disagio all’emancipazione”

ImmagineSi svolgerà il 26 maggio alle ore 10 presso l’aula magna del liceo artistico Preti-Frangipane di Reggio Calabria, il convegno dal titolo “La donna e la ginestra, dal disagio all’emancipazione”, organizzato dalla Fidapa RC Morgana, presieduta dalla dott.ssa Emira Dal Moro. Il convegno, insieme alla mostra tessile appositamente allestita per l’occasione in collaborazione con l’archivio storico  tessile del Liceo Preti-Frangipane, vuole ripercorrere il processo di emancipazione femminile che ha coinciso con l’evolversi di vari sistemi lavorativi e produttivi di alcune materie prime, quali ad esempio, soprattutto nel territorio reggino, la ginestra. Questa pianta selvatica, che cresce copiosa sul nostro territorio e la cui filiera di produzione comportava, prima dell’avvento dell’industrializzazione, enormi sacrifici in fase di raccolta e trasformazione da parte delle donne calabresi, che negli anni quaranta costituivano la principale forma di forza-lavoro impiegata in questo settore, è stata un’utile alternativa in periodi in cui scarseggiavano altre materie prime come il cotone e il lino, ma ancor’oggi risulta impiegata addirittura anche nel campo dell’edilizia e della cosmesi.