A Reggio Calabria la Tavola Rotonda “Area dello Stretto e potenzialità di sviluppo derivanti dalla pianificazione integrata della fascia costiera”

Area StrettoGiorno 11 maggio alle 10,00 presso l’Atelier di Architettura dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria si terrà la Tavola Rotonda Area dello Stretto e potenzialità di sviluppo derivanti dalla pianificazione integrata della fascia costiera, evento che rientra tra le iniziative promosse dalla Commissione Europea a coronamento dell’European Maritime Day (Girnata Europea del Mare). Sin dal 2008 l’Unione Europea ha istituito questa Giornata dedicata alle opportunità di crescita e di sviluppo derivanti dal mare. La manifestazione, che ha luogo annualmente il 20 maggio in Paesi diversi dell’Unione Europea, ha quale obiettivo principale quello di radunare per un confronto e un dialogo costruttivi finalizzati alla individuazione di buone prassi, tutti coloro che, in varia forma, si interessano della cosiddetta Blue Growth. La Conferenza degli Stakeholder evento principale dell’intera manifestazione, vede la partecipazione di Amministratori locali, nazionali e europei, imprenditori, studiosi e ricercatori, portatori vari di interesse.  Quest’anno la manifestazione avrà lugo a Turku, in Finlandia, il tema prescelto dal governo finlandese in accordo con la Commissione Europea per gli Affari del Mare è: Investing in Competitive blue growth – smart and sustainable solution. Su questo tema rifletteranno e si confronteranno i numerosissimi partecipanti all’evento attraverso conferenze, worshops, networking village, B2B meeting, photo competition. La Tavola Rotonda, organizzata dai docenti di urbanistica Francesca Moraci e Alessandra Barresi del dipartimento dArTe dell’Università Mediterranea di Reggio Calabria, che si colloca, come già detto, nella sezione Events in Europe  della European Maritime Day 2016 propone una riflessione sul ruolo che la blue growth può avere nello sviluppo sostenibile dell’Area dello Stretto. L’Area dello Stretto, in cui noi tutti viviamo, rappresenta un’area nodale nell’assetto geografico euro-mediterraneo e si caratterizza per essere costituita da due città metropolitane che si fronteggiano, Reggio Calabria e Messina, ciascuna con un’estensione costiera tale da far considerare l’intera Area Metropolitana dello Stretto come una di quelle con maggiore estensione costiera d’Europa. La Tavola rotonda, coordinata dalla professoressa Francesca Moraci, prevede i contributi di esperti del settore appartenenti ad ambiti diversi ma accomunati dallo stesso interesse per le opportunità di sviluppo sostenibile derivanti dal mare. L’ambito scientifico, attraverso i contributi dei professori Francesco Karrer e Michele Trimarchi; la sfera politico – governativa nazionale, con la partecipazione del Sottosegretario di Stato Dorina Bianchi e della Dirigente del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dottoressa Vanda Rebuffat; la componente politico-amministrativa locale, con la presenza del Presidente della Provincia di Reggio C., Giuseppe Raffa,  dei Sindaci delle città di Reggio e di Messina, Falcomatà e Accorinti;   l’imprenditoria attraverso il vicepresidente di Confindustria di Reggio Calabria Filippo Arecchi; il punto di vista dei portatori di interesse, attraverso il contributo del dottore De Simone, Presidente dell’Autorità Portuale di Messina; e, infine, la rappresentanza della società civile attraverso il Console per la Calabria del TCI, dott. Cappellano.