A Laureana (Rc) a Villa Kennedy il 12 giugno spettacolo a favore dei bimbi disabili

Oasidiventano importanti per le piccole realtà propositive. Il centro di aggregazione ” L’oasi degli Angeli”, apre le porte verso stanze nuove della realtà. I ragazzi e gli adulti diversamente abili e in difficoltà hanno la possibilità di superare le barriere psicologiche. I locali sono stati concessi dal comune all’associazione “Assipromos Regionale Calabria” della presidente Pina Virgillo, che con dedizione e impegno continuo in sinergia con i numerosi volontari sta rendendo possibile lo sviluppo di attività sociali. Il centro prevede:
-una significativa apertura verso il territorio e le sue risorse con l’obiettivo di offrire ai soggetti frequentanti occasioni di socialità e di benessere, promuovendo l’integrazione sociale,
-l’incremento o mantenimento delle abilità personali e relazionali con attività ludico-ricreative di socializzazione facendo in modo che i ragazzi e gli educatori si ritrovino in gruppo e propongono varie attività di socializzazione che consistono nell’ascoltare la musica, cantare, fare puzzles, giochi in scatola, tornei vari (gioco delle carte, calci balilla, tennis, ecc.), giochi all’aperto, giochi di ruolo.
Quello della socializzazione è un momento informale e prezioso per imparare a stare insieme, stare alle regole del gruppo, esprimere le proprie idee, parlare di sé e conoscersi meglio ,lo sviluppo di occasioni per il confronto e la possibilità di sperimentare nuove relazioni, un attento lavoro di tutoring e di supervisione educativa di concerto con le altre figure di riferimento facenti parte come volontari dell’associazione e precisamente due assistenti sociali ed una psicologa .Il Servizio considera la famiglia come il principale interlocutore all’interno dei percorsi progettuali, poiché ciascun intervento, di per sé destinato all’utente, non può produrre risultati significativi se non supportato e condiviso dal nucleo familiare. Il lavoro a beneficio dei nuclei famigliari dei soggetti disabili inseriti risponde alle seguenti finalità:
1) alleggerire il carico di cura gravante sulla famiglia della persona disabile
2) garantire alla famiglia della persona disabile consulenza e supporto rispetto alla gestione di aspetti problematici riferibili al congiunto
3) offrire orientamento per l’individuazione sul territorio di servizi idonei a fornire ulteriori e più specializzate risposte ai bisogni del congiunto.
Il centro è gestito dai volontari dell’Associazione i quali operano nel campo
del volontariato da diverso tempo, tra le varie opportunità esiste il servizio di consulenza con una Psicologa e due Assistenti Sociali L’ASSIPROMOS ha finanziato, attraverso l’acquisto del materiale necessario, il progetto formativo “Laboratorio di ceramica e laboratorio di pittura ” presso l’Istituto sperimentale a custodia attenuata “Luigi Daga” a Laureana di Borrello , che vede impegnati i ragazzi ospiti della struttura al fine di maturare ed educare la personalità dell’allievo, creando momenti di aggregazione in un contesto di creatività e di libera espressione individuale, valorizzazione della propria identità culturale, sviluppando le capacità di collaborazione e partecipazione alla vita sociale, tutto ciò al fine di favorire occasioni lavorative per il future una volta reinseriti nella società. Il laboratorio viene curato dalla Presidente dell’Assipromos Pina Virgillo la quale con immenso amore e dedizione cerca attraverso l’arte di creare momenti di benessere e di svago creativo. L’Assipromos anche se opera sul territorio da poco più di un anno è riuscita a realizzare diverse manifestazioni e uscite, tra cui l’udienza con il Santo Padre a Roma e la visita al Santuario di Paola , insieme a ragazzi di diverse associazioni presenti su territorio della piana . Ciò che ci auguriamo per il futuro è di riuscire a realizzare tanti altri progetti che stiamo vagliando insieme ai nostri ragazzi diversamente speciali. Giovedi 12 giugno a Villa Kennedy a Laureana ,con una manifestazione realizzata in collaborazione con Trylly animazione, lo sguardo della solidarietà sarà rivolto ai bambini disabili.