Viola-Agrigento, al PalaCalafiore la manifestazione “una manovra per la vita” [FOTO]

In occasione del match tra Viola Reggio Calabria ed Agrigento uno staff medico spiegherà al pubblico presente come salvare i bambini dal soffocamento

viola‘Sapere e saper fare’, questo il messaggio della manifestazione ‘Una manovra per la vita’ in programma domenica 10 aprile al PalaCalafiore. Durante la partita tra Viola Reggio Calabria-Agrigento, uno staff medico spiegherà al pubblico presente come salvare i bambini dal soffocamento attraverso le manovre di disostruzione per inalazione di un corpo estraneo. “L’ostruzione delle vie aeree per inalazione di corpi estranei – spiega Stefania Zampogna, coordinatore del Centro di Riferimento PBLSD (Pediatric Basic Life Support Defibrillation) Calabria e vicepresidente  del direttivo nazionale Simeup – è un’evenienza drammatica che, se non prontamente risolta, può portare ad esiti fortemente invalidanti fino alla morte. Secondo i dati ufficiali dell’Istat, il 27% delle morti classificate come accidentali, nei bambini da 0 a 4 anni, avviene per soffocamento causato da inalazione di cibo o di un ‘corpo estraneo’. Passando nelle fasce d’età 5–9 anni e 10–14, la percentuale diminuisce progressivamente (rispettivamente 11,5% e 4,7%), ma rimane comunque tra le più significative tra le cause accidentali. Molti di questi decessi possono essere evitati con un intervento tempestivo”.

Da questa statistica, nasce l’idea di Giancesare Muscolino, patron della Viola Reggio Calabria, e di due infermieri reggini (Giuseppe Polimeni e Maurizio Sasso) di coinvolgere il centro di formazione Simeup e l’associazione culturale ‘Help’ (con gli istruttori Giuseppe Casile, Maria Coniglio, Alessandra Falcone, Vincenzo Ieracitano, Graziella, Licausi, Isabella Mondello e Giuseppe Romeo) al fine di creare una sinergia, organizzando a Reggio Calabria  il primo addestramento di migliaia di persone in contemporanea. Così domenica prossima, in occasione del match tra la squadra neroarancio  e la compagine siciliana, sarà illustrata in maniera teorica la tecnica per salvare un bambino e sarà possibile eseguire (dietro il rilascio di un attestato e materiale informativo) le manovre direttamente in prima persona  grazie al  contributo degli istruttori del centro reggino. L’appuntamento dunque è per domenica 10 aprile al PalaCalafiore.

locandina