Trasferta in terra reggina per la Nazionale Italiana Pallavolo trapiantati e dializzati

pallavoloTrasferta in terra di Calabria, questo fine settimana, per la Nazionale Italiana Pallavolo Trapiantati e dializzati di Aned onlus per prendere parte all’evento “In campo per la vita”. Sabato 16 e domenica 17, gli azzurri saranno a Reggio Calabria per una due giorni, a metà fra cultura e sport, con l’obiettivo di portare un messaggio forte per la donazione degli organi anche nel Sud della nostra penisola. “E’ la prima volta che la squadra tocca una città così in meridione” – afferma Margherita Mazzantini, coordinatrice Nazionale ANED Sport – “Vogliamo far capire anche in questa terra, con uno dei più bassi indici di donazioni del Paese, quanto sia importante donare un organo”. Intenso il programma della due giorni calabrese. A metà mattina del sabato, alle 10.30, incontro con gli studenti degli istituti scolastici reggini presso l’aula magna del Liceo artistico “Preti-Frangipane” per sensibilizzarli sul tema della donazione e dare testimonianza su cosa significhi essere portatori di trapianto. Nel pomeriggio, gli atleti della nazionale faranno visita al Centro di Nefrologia Dialisi e Trapianto di rene dell’azienda ospedaliera “Bianchi-Melacrino-Morelli”. Prima della seduta di allenamento, prevista al PalaCampagna per le 18.30, momento istituzionale alle 17, quando è prevista la cerimonia di intitolazione del Settore Ufficiali di Gara del Comitato provinciale Fipav di Reggio Calabria, intitolato al professore Antonino Polimeno. Domenica mattina dalle 9.30, al PalaBotteghelle di Reggio Calabria, in Largo Botteghelle, spazio allo sport con il triangolare di volley. All’evento, oltre alla nazionale italiana trapiantati di Aned Onlus, parteciperanno una selezione degli ufficiali di gara del Comitato Provinciale FIPAV di Reggio Calabria, e una selezione regionale della PGS (Polisportiva Giovanile Salesiana). “Sono contento e orgoglioso di poter accogliere a Reggio Calabria la Nazionale Italiana Pallavolo Trapiantati – dichiara Domenico Panuccio, presidente Comitato provinciale della Federazione Italiana di Pallavolo. “L’ANED Sport ha organizzato questa due giorni che arricchirà la nostra comunità, suscitando riflessioni importanti e magari un approccio diverso a questa importante scelta di civiltà e rispetto per il prossimo. Ringrazio per questo la coordinatrice nazionale Margherita Mazzantini e l’Aido di Reggio Calabria, associazione italiana per la donazione di organi,  nella persona del Presidente Nicola Pavone, che ha collaborato per la buona riuscita dell’evento. Sabato pomeriggio alle 17 – continua Panuccio – ricorderemo un importante uomo di sport calabrese, il professore Antonino Polimeno. Dedito alla formazione ed educazione dei giovani, Antonino Polimeno ha saputo lasciare una traccia indelebile nello sport e nel sociale, impegnandosi senza risparmiare alcuno sforzo per la crescita dello sport in ogni suo aspetto. Esperto di carte federali e apprezzato organizzatore di manifestazioni importanti, è stato per molti anni il punto di riferimento per dirigenti, allenatori, arbitri e per quanti, in ogni occasioni, ne hanno apprezzato la disponibilità, la professionalità e la non comune capacità di dare sempre il consiglio giusto, indicare la strada più sicura da percorrere. Il Settore Ufficiali di Gara Fipav di Reggio Calabria – conclude il presidente – porterà adesso il suo nome, responsabilizzando ancora di più tutti noi, spronandoci a fare sempre meglio”.