Serie B, il Crotone dice “NO” al bullismo

Crotone, presente all’inaugurazione del centro d’ascolto il giocatore rossoblù Bruno Martella

Bullismo CrotoneIl Crotone scende in campo per dare un calcio al bullismo. Oggi pomeriggio è stato inaugurato lo sportello di ascolto presso la Casa della Cultura di Crotone. Promosso dall’Associazione Italiana Prevenzione Bullismo (A.I.PRE.B.) e attivato in collaborazione con il Comune di Crotone, il nuovo sportello ha il fine di realizzare un’ampia tutela per le fasce deboli soggette a questo tipo di violenza. Il progetto mira ad offrire un contributo sostanziale alla tutela e al sostegno della dignità umana, dei più fragili ed indifesi. Presente all’inaugurazione il giocatore rossoblù Bruno Martella: “Si tratta di un fenomeno molto grave, per cui l’ascolto e la tempestività di intervento sono fondamentali per aiutare in modo concreto chi lo subisce. Il calcio assume un ruolo importante nella vita dei giovani, trasmette valori positivi e insegna a relazionarsi con gli altri. Noi giocatori diciamo No al BULLISMO cercando di trasmettere un forte messaggio educativo e di sensibilizzazione verso un fenomeno purtroppo molto diffuso”.   Il centro di ascolto sarà aperto ogni martedì e giovedì dalle ore 15 alle 18.