Reggio, si costituisce il comitato spontaneo volontario “più spazi per tutti”

provincia reggioIl giorno 8 del mese di Febbraio 2016 si costituisce il comitato spontaneo di cittadini “Più spazi per tutti” al fine di ottenere dalle pubbliche autorità, la risoluzione del seguente problema: “Interpellare l’amministrazione provinciale di Reggio Calabria al fine di suggerire alla stessa di prendere in considerazione la possibilità di disporre l’apertura del primo cancello che porta agli uffici del provveditorato agli studi e della provincia sito in Via S. Anna II tronco Loc. Spirito Santo per consentire ai residenti, attualmente privi della possibilità di lasciare in sosta la propria vettura per assenza di spazi considerata l’alta affluenza di persone presso la via su indicata, di accedere agli spazi, al momento inutilizzati, della provincia di Reggio Calabria situati proprio sotto il ponte autostradale.” E’ questo il momento che ci vede protagonisti di battaglie che possono migliorare la qualità della vita dei nostri concittadini – dichiara Quartuccio, consigliere comunale e presidente del comitato – , essere vicini al territorio e accogliere le preoccupazioni e le esigenze manifestate a più riprese dalle persone con le quali ci confrontiamo abitualmente è segno di vicinanza e impegno. Il comitato si arricchisce di oltre 100 firme, che non sono solo numeri. Persone che, considerata la notevole affluenza giornaliera di veicoli nella via su indicata, risentono di una situazione che persiste da troppo tempo. Il fine del comitato, è proprio quello di interpellare l’amministrazione provinciale affinchè rimuova o quanto meno sposti il primo cancello che porta agli uffici del provveditorato agli studi e della provincia per consentire la sosta delle vetture. In una città in cui l’amministrazione comunale, sin dal primo giorno, ha speso e spende le proprie energie per restituire spazi pubblici prima destinati all’incuria e al degrado ai cittadini per consentirne un nuovo utilizzo, riteniamo – continua Quartuccio – che anche la provincia di Reggio Calabria si debba sentire investita della questione e confrontarsi con il neo costituito comitato. Saremo promotori di campagne di sensibilizzazione dell’opinione pubblica e di tutti gli organi istituzionali che abbiano il potere di intervenire in maniera diretta od indiretta per garantire la tutela del diritto alla fruibilità di più spazi per i veicoli dei residenti e non solo e, allo stesso tempo, chiederemo un confronto direttamente con il Presidente della Giunta Provinciale al fine di individuare una soluzione condivisa per la risoluzione del problema. Siamo certi – conclude Quartuccio – che il confronto e la collaborazione sinergica sono i motori che muovono l’agire quotidiano in un’ottica di condivisione degli interessi e auspichiamo, altresì, che da parte degli attori interessati ci sia la massima collaborazione”.