Reggio Calabria: spara all’ex cognato in un bar di Sbarre, arrestato [NOME, FOTO e DETTAGLI]

L’uomo si è introdotto all’interno del Bar “Euro Caffè” di Via Sbarre Centrali a Reggio Calabria ed ha sparato alle gambe dell’ex cognato

CarabinieriAl termine di articolate indagini delegate dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria alla Compagnia dei Carabinieri di Reggio Calabria, è stata data esecuzione ad una ordinanza di applicazione della misura cautelare della custodia in carcere nei confronti di:

ASCRIZZI ANTONINO, reggino cl. 47enne, celibe, disoccupato, pluripregiudicato,

per i reati di lesioni aggravate e porto illegale di arma comune da sparo.

Ascrizzi Antonino

Ascrizzi Antonino

Nello specifico, lo stesso è stato ritenuto responsabile di essersi, nella tarda serata del 16 marzo 2016, con il volto travisato da un casco tipo jet, introdotto all’interno del Bar “Euro Caffè” di Via Sbarre Centrali, ove esplodeva due colpi di arma da fuoco di piccolo calibro, attingendo agli arti inferiori AMADEO Giuseppe 50enne, suo ex cognato, in qualità ex marito della sorella.

L’immediato intervento sulla scena dei fatti e la successiva attività investigativa permettevano di addivenire, mediante l’attenta analisi delle immagini delle telecamere di sorveglianza presenti presso l’esercizio commerciale, all’identificazione dello sparatore. Nello specifico, l’ASCRIZZI, dopo aver fatto ingresso all’interno del predetto bar, con un azione fulminea ed evidente premeditazione, attingeva la vittima con due colpi d’arma da fuoco alla gamba destra, dileguandosi poi immediatamente a bordo di uno scooter. A seguito del delitto, la vittima ha riportato lesioni giudicate guaribile in 21 giorni.

Il movente del violento gesto è da ricondursi, verosimilmente, alla separazione tra la vittima e la sorella dello sparatore.

Il provvedimento restrittivo è stato eseguito nella trascorsa notte dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile i quali, al termine delle formalità di rito, hanno associato ASCRIZZI presso la  Casa Circondariale di Aghillà di Reggio Calabria a disposizione dell’Autorità Giudiziaria reggina. Nel corso della perquisizione veicolare sul motociclo in uso all’Ascrizzi, i Carabinieri hanno rinvenuto, all’interno del bauletto, una pistola calibro 357 S&W con matricola punzonata e nr. 49 proiettili medesimo calibro.