Reggio Calabria, si è svolta ieri la seconda Domenica al Parco Caserta

Sit-in Parco Caserta (2)Si è svolta ieri mattina, nella cornice di un Parco Caserta finalmente ripulito e restituito alla città dall’entusiasmo dei volontari, la seconda Domenica al Parco organizzata dal nostro Comitato al fine di far riscoprire ai cittadini il tesoro che stava davanti ai loro occhi, nascosto sotto anni di incuria e trascuratezza. “Scrivevamo qualche settimana – scrive in una nota il comitato per la salvaguardia di Parco Caserta- fa che i parchi sono fatti perché i bambini possano correre e giocare liberamente, e vedere il nostro Parco finalmente pulito e restituito ai più piccoli che scorazzavano felici sul prato tra i fiori di primavera è stata una soddisfazione unica, che ha fatto sparire in un lampo la fatica di tanti giorni intensi di preparazione: il tutto grazie anche alla dedizione, all’entusiasmo ed alla generosità dei magnifici ragazzi di Joy’s Animation, che hanno intrattenuto i bambini con giochi, canzoni e attività senza fermarsi un attimo, regalando gioia e sorrisi a tutti i presenti. La grande partecipazione registrata -prosegue-  ci convince ancor più di avere intrapreso la strada giusta, ed è per questo che siamo felici di annunciare l’intenzione di rendere un appuntamento fisso quello della domenica al parco, allo scopo di dare nuova vita ad un luogo troppo a lungo trascurato, attraverso una serie di eventi ludici, sportivi e culturali destinati a grandi e piccini. Altro appuntamento fisso, come in tanti già sanno, continua ad essere quello del sabato pomeriggio, che oramai da un mese dedichiamo alla pulizia del Parco: in queste settimane tanto è stato fatto ma tantissimo resta da fare, dato che al taglio dell’erba ed alla potatura degli alberi dovrà seguire un percorso di rinnovamento e riqualificazione del Parco, attraverso numerosi progetti che discuteremo con l’Amministrazione Comunale da cui, per il momento, abbiamo avuto risposte incoraggianti, che ci auguriamo possano preludere ad una collaborazione proficua. Il primo passo sarà compiuto -aggiunge- speriamo, proprio in questi giorni, quando il nostro Comitato formalizzerà con il competente ufficio comunale la convenzione con cui “adotterà” ufficialmente l’area inferiore di Parco Caserta. Vorremmo concludere prendendo le distanze dalle iniziative intraprese da gruppi di residenti dell’area di Parco Caserta, di cui in questi giorni abbiamo appreso dai media locali ed ai quali siamo stati inopinatamente accomunati: anzitutto, il Comitato ha un proprio portavoce nella persona dell’avv. Pietro Accardo, che è l’unico a poter esprimere in via ufficiale le posizioni del gruppo; in secondo luogo, pur condividendo, almeno in parte, le ragioni del malcontento contro il Comune per lo stato di abbandono dell’area, abbiamo scelto una strada diversa da quella della sterile protesta, ritenendo più proficuo rimboccarci le maniche e metterci al lavoro per provare a cambiare davvero qualcosa, piuttosto che aspettare invano che lo faccia qualcun altro! Proprio per sottolineare questo concetto ci fa piacere evidenziare come il nostro comitato sia formato solo in parte da residenti dell’area di Parco Caserta, preoccupati delle condizioni del proprio quartiere, ma ospita altresì numerosi ragazzi e ragazze provenienti da altre zone della città, accomunati dalla voglia di sentirsi cittadini attivi e di mettere le proprie idee ed energie al servizio della propria comunità. Invitiamo pertanto tutti coloro che volessero partecipare alle nostre attività a contattarci, ovvero a partecipare alle prossime iniziative che si terranno il prossimo fine settimana, di cui sarà nostra cura comunicare i dettagli nei prossimi giorni: è importante essere in tanti specie alla luce della ripresa dei lavori nel cantiere privato all’interno del Parco, che impone una mobilitazione massiccia di tutti coloro che hanno a cuore il bene della nostra città”, conclude.